Programma - S.S.D. Il Cerchio a r.l.

lunedì

  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Enrico Mauriello
    Enrico Mauriello inizia la pratica delle arti marziali con l'HKB Eng Chun nel 2013, come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito. Dopo un anno dedica gran parte del suo tempo nella pratica del sistema e nell'aiutare il Maestro nell'apertura dell’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, a Roma. Entra nel corso istruttori nel 2015 e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel 2016 insegna per alcuni mesi ad Orvieto, dove apre un gruppo di studio e poi in Spagna, dove risiede per sei mesi. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. Contestualmente, oltre ad insegnare nell'Accademia, segue diversi praticanti in privato e apre la Scuola di Roma Nord, nella POLISPORTIVA PALAURELIO, in Via di Boccea 360, a Roma.
    9:30 - 10:30
  • Wing Chun (Leadership)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema di combattimento cinese che contiene elementi di striking ed elementi di grappling, facendone una disciplina completa. Dopo il primo periodo di orientamento, si entra nel vivo dei programmi dell'Elite Leadership Class, in cui si lavora sull'Arte Marziale Tradizionale con un approccio sempre più impegnativo.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Enrico Mauriello
    Enrico Mauriello inizia la pratica delle arti marziali con l'HKB Eng Chun nel 2013, come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito. Dopo un anno dedica gran parte del suo tempo nella pratica del sistema e nell'aiutare il Maestro nell'apertura dell’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, a Roma. Entra nel corso istruttori nel 2015 e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel 2016 insegna per alcuni mesi ad Orvieto, dove apre un gruppo di studio e poi in Spagna, dove risiede per sei mesi. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. Contestualmente, oltre ad insegnare nell'Accademia, segue diversi praticanti in privato e apre la Scuola di Roma Nord, nella POLISPORTIVA PALAURELIO, in Via di Boccea 360, a Roma.
    10:30 - 11:30
  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    13:30 - 14:30
  • Kung Fu Bambini

    Il programma del corso di Kung Fu bambini (dai 3 agli 11 anni) ha come scopo quello di avviare all'attività sportiva i giovani praticanti. La formazione che proponiamo è atta a sviluppare le abilità sociali, che avrà una positiva interazione con altri della sua età ed imparerà a riconoscere ed affrontare eventuali pericoli. I bambini sono seguiti dal Maestro e da due collaboratori, per garantire un percorso serio e formativo ai bambini, che lavorano divisi per fasce d'età.

    La nostra priorità è sviluppare la disciplina dei praticanti. Le arti marziali incoraggiano i piccoli praticanti ad avere una buona condotta e a diventare un buon esempio per gli altri. Oltretutto, è particolarmente curato lo sviluppo motorio, con una giusta proporzione di coordinazione, equilibrio, controllo e fitness.

    Attraverso esercizi mirati, il corso di Kung Fu bambini lavora proprio sulla loro attenzione, divenendo base indispensabile per l'acquisizione di un metodo di lavoro anche per lo studio e per il futuro professionale. La prima abilità che viene insegnata nel programma è proprio la concentrazione. Nonostante si facciano passare gli allenamenti come giochi, i bambini acquisiscono sempre più sicurezza, mentre si divertono.

    La frequentazione di una Scuola così seria, internazionalmente riconosciuta come una delle più preparate sul tema, rafforza anche i valori della famiglia, proponendo un modello da seguire nella figura del Maestro, che utilizza alcuni minuti delle lezioni per trasmettere valori della vita comune ai piccoli. La Scuola è anche il centro di formazione per i futuri Insegnanti di Kung Fu per bambini.

    I genitori chiedono sempre che i figli imparino a porsi degli obiettivi. Il nostro programma di Kung Fu per bambini ha un sistema di ricerca dell'obiettivo giornaliero, combinato con una promozione bimestrale. Non solo! Chiedono spesso un'attività che dia al bambino un atteggiamento positivo. Il curriculum è sviluppato per potenziare ogni abilità del praticante, in ogni classe, con miglioramenti visibili, dando modo ai piccoli di assaporare il gusto di raggiungere obiettivi con il duro lavoro. Il programma, in ultimo, svilupperà memoria e responsabilità, usufruendo di giochi specifici per l'allenamento della mente ed il gioco di squadra.

    Il bambino può allenarsi da 2 a 5 volte a settimana, quindi da 8 a 20 incontri al mese. Offriamo un percorso educativo serio: concentrarsi quando gli altri parlano; creare un contatto visivo quando si fanno le cose; cosa fare quando c’è un'emergenza; interagire con gli altri in un'atmosfera positiva. Impareranno tutto questo e in più lo faranno divertendosi! Kung Fu per Bambini a Roma? Ovviamente alla S.S.D. Il Cerchio a R.L.!

    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    16:45 - 17:30
  • Kung Fu Bambini

    Il programma del corso di Kung Fu bambini (dai 3 agli 11 anni) ha come scopo quello di avviare all'attività sportiva i giovani praticanti. La formazione che proponiamo è atta a sviluppare le abilità sociali, che avrà una positiva interazione con altri della sua età ed imparerà a riconoscere ed affrontare eventuali pericoli. I bambini sono seguiti dal Maestro e da due collaboratori, per garantire un percorso serio e formativo ai bambini, che lavorano divisi per fasce d'età.

    La nostra priorità è sviluppare la disciplina dei praticanti. Le arti marziali incoraggiano i piccoli praticanti ad avere una buona condotta e a diventare un buon esempio per gli altri. Oltretutto, è particolarmente curato lo sviluppo motorio, con una giusta proporzione di coordinazione, equilibrio, controllo e fitness.

    Attraverso esercizi mirati, il corso di Kung Fu bambini lavora proprio sulla loro attenzione, divenendo base indispensabile per l'acquisizione di un metodo di lavoro anche per lo studio e per il futuro professionale. La prima abilità che viene insegnata nel programma è proprio la concentrazione. Nonostante si facciano passare gli allenamenti come giochi, i bambini acquisiscono sempre più sicurezza, mentre si divertono.

    La frequentazione di una Scuola così seria, internazionalmente riconosciuta come una delle più preparate sul tema, rafforza anche i valori della famiglia, proponendo un modello da seguire nella figura del Maestro, che utilizza alcuni minuti delle lezioni per trasmettere valori della vita comune ai piccoli. La Scuola è anche il centro di formazione per i futuri Insegnanti di Kung Fu per bambini.

    I genitori chiedono sempre che i figli imparino a porsi degli obiettivi. Il nostro programma di Kung Fu per bambini ha un sistema di ricerca dell'obiettivo giornaliero, combinato con una promozione bimestrale. Non solo! Chiedono spesso un'attività che dia al bambino un atteggiamento positivo. Il curriculum è sviluppato per potenziare ogni abilità del praticante, in ogni classe, con miglioramenti visibili, dando modo ai piccoli di assaporare il gusto di raggiungere obiettivi con il duro lavoro. Il programma, in ultimo, svilupperà memoria e responsabilità, usufruendo di giochi specifici per l'allenamento della mente ed il gioco di squadra.

    Il bambino può allenarsi da 2 a 5 volte a settimana, quindi da 8 a 20 incontri al mese. Offriamo un percorso educativo serio: concentrarsi quando gli altri parlano; creare un contatto visivo quando si fanno le cose; cosa fare quando c’è un'emergenza; interagire con gli altri in un'atmosfera positiva. Impareranno tutto questo e in più lo faranno divertendosi! Kung Fu per Bambini a Roma? Ovviamente alla S.S.D. Il Cerchio a R.L.!

    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    17:30 - 18:30
  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Valerio Andreuccioli

    Valerio Andreuccioli è un Assistente Istruttore per la disciplina Hek Ki Boen Eng Chun (Black Flag Wing Chun). Pratica ed insegna nel nostro Centro di Formazione.

    Artista marziale da oltre dieci anni, proviene da una pratica mista di quattro discipline. Inizia all'età di 15 anni con la Kick Boxing, affiancata da basi di Muay Thai; prosegue poi praticando Capoeira, presso il gruppo Nagò per altri due anni.

    Successivamente, nel 2008, si arruola nell'Esercito Italiano, restandovi per due anni, durante i quali prende parte all'operazione "Strade Sicure", della durata di 12 mesi, impiegato come operatore anti-sommossa all'interno del CIE di Modena e come supporto alle Forze dell'Ordine durante pattugliamenti ed interventi nella costiera romagnola.

    Durante questo periodo viene formato da un sergente istruttore nel CQC e nel Kali Filippino per l'uso di armi bianche. Una volta uscito, avvia una lunga ed approfondita pratica di Ninjutsu, combinandolo per poco tempo con il Valetudo. Infine, nel 2013, inizia la pratica del Black Flag Wing Chun sotto la guida del Maestro Riccardo di Vito.

    18:30 - 19:30
  • Wing Chun (Leadership)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema di combattimento cinese che contiene elementi di striking ed elementi di grappling, facendone una disciplina completa. Dopo il primo periodo di orientamento, si entra nel vivo dei programmi dell'Elite Leadership Class, in cui si lavora sull'Arte Marziale Tradizionale con un approccio sempre più impegnativo.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Valerio Andreuccioli

    Valerio Andreuccioli è un Assistente Istruttore per la disciplina Hek Ki Boen Eng Chun (Black Flag Wing Chun). Pratica ed insegna nel nostro Centro di Formazione.

    Artista marziale da oltre dieci anni, proviene da una pratica mista di quattro discipline. Inizia all'età di 15 anni con la Kick Boxing, affiancata da basi di Muay Thai; prosegue poi praticando Capoeira, presso il gruppo Nagò per altri due anni.

    Successivamente, nel 2008, si arruola nell'Esercito Italiano, restandovi per due anni, durante i quali prende parte all'operazione "Strade Sicure", della durata di 12 mesi, impiegato come operatore anti-sommossa all'interno del CIE di Modena e come supporto alle Forze dell'Ordine durante pattugliamenti ed interventi nella costiera romagnola.

    Durante questo periodo viene formato da un sergente istruttore nel CQC e nel Kali Filippino per l'uso di armi bianche. Una volta uscito, avvia una lunga ed approfondita pratica di Ninjutsu, combinandolo per poco tempo con il Valetudo. Infine, nel 2013, inizia la pratica del Black Flag Wing Chun sotto la guida del Maestro Riccardo di Vito.

    19:30 - 20:30
  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Valerio Andreuccioli

    Valerio Andreuccioli è un Assistente Istruttore per la disciplina Hek Ki Boen Eng Chun (Black Flag Wing Chun). Pratica ed insegna nel nostro Centro di Formazione.

    Artista marziale da oltre dieci anni, proviene da una pratica mista di quattro discipline. Inizia all'età di 15 anni con la Kick Boxing, affiancata da basi di Muay Thai; prosegue poi praticando Capoeira, presso il gruppo Nagò per altri due anni.

    Successivamente, nel 2008, si arruola nell'Esercito Italiano, restandovi per due anni, durante i quali prende parte all'operazione "Strade Sicure", della durata di 12 mesi, impiegato come operatore anti-sommossa all'interno del CIE di Modena e come supporto alle Forze dell'Ordine durante pattugliamenti ed interventi nella costiera romagnola.

    Durante questo periodo viene formato da un sergente istruttore nel CQC e nel Kali Filippino per l'uso di armi bianche. Una volta uscito, avvia una lunga ed approfondita pratica di Ninjutsu, combinandolo per poco tempo con il Valetudo. Infine, nel 2013, inizia la pratica del Black Flag Wing Chun sotto la guida del Maestro Riccardo di Vito.

    20:30 - 21:30
  • Wing Chun (Leadership)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema di combattimento cinese che contiene elementi di striking ed elementi di grappling, facendone una disciplina completa. Dopo il primo periodo di orientamento, si entra nel vivo dei programmi dell'Elite Leadership Class, in cui si lavora sull'Arte Marziale Tradizionale con un approccio sempre più impegnativo.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    21:30 - 22:30
  • Wing Chun (Black Sash)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema di combattimento cinese che contiene elementi di striking ed elementi di grappling, facendone una disciplina completa. Dopo aver terminato i programmi dell'Elite Leadership Class, in cui si lavora sull'Arte Marziale Tradizionale con un approccio sempre più impegnativo, si entra a far parte del gruppo più ambito da tutti i praticanti, l'Elite Black Sash Class, il gruppo delle Cinture Nere!

    All'interno di questa ristretta elite di praticanti si lavora in modo totalmente tradizionale, con l'esclusiva ottica del miglioramento delle potenzialità e delle capacità delle Cinture Nere.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    22:30 - 23:30

martedì

  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Andrea Tarantino

    Andrea Tarantino inizia lo studio del Kung Fu nel 1996 presso l'Accademia di Arti Marziali Cinesi WuTaoKwoon Kungfu di Roma dove pratica diversi stili (Tang Lang, Hung Gar, Taiji quan, Wing Chun). Si è specializzato nello stile Wing Chun.

    Dal 2009 Andrea Tarantino è allievo diretto del Maestro IX Grado Giovanni Zapparrata dell'Accademia Arti Marziali Long Lao di Cremona, sotto la cui guida è diventato istruttore. Dal 2010 è responsabile del Centro-Sud Italia per il Wing Chun Kung Fu Long Lao System ®. Ha approfondito con lo stesso maestro il Taijiquan Yang, diventando Istruttore qualificato.

    Dal 2011 è socio fondatore e vicepresidente dell'ASD Long Lao Roma, iscritta al CONI, con corsi per adulti e bambini in provincia di Roma.

    Ha frequentato dal 1997 al ’99 il corso di Formazione insegnanti in “Yoga terapia e tecniche anti-stress” nel centro Chelidonium di Colleferro, approfondendo, tra l’altro, le dinamiche di gestione dei gruppi e gli aspetti fondamentali per la salute psico-fisica.

    Andrea Tarantino è istruttore certificato di Yoga Integrale con Standard Internazionale YogaAllince200.

    Dal 2013 si dedica esclusivamente all'insegnamento del Taijiquan e del Wing Chun.

    Sempre nel 2013 ha frequentato con successo il corso di formazione per Personal Trainer per ampliare la conoscenza delle tematiche che riguardano l'allenamento fisico, rendendolo massimamente efficace e produttivo.

    Attualmente Andrea Tarantino sta continuando la formazione attraverso l'Instructor Candidate Program della Scuola Hek Ki Boen Eng Chun, all'interno della quale ha già raggiunto la qualifica di Primo Livello Istruttore.

    Ha terminato il primo anno di corso di formazione di Tui Na, sistema di massaggio della medicina tradizionale cinese.

    Nel giugno del 2014 è stato co-organizzatore dell'evento “Alla Fonte del BenEssere” presso la fonte Ceciliana di Palestrina, giornata divulgativa delle discipline olistiche orientali ed occidentali, dedicata interamente al benessere psicofisico nel suo senso più ampio. Così anche nel 2015, 2016 e 2017.

    Ad oggi è Insegnante professionista di Hek Ki Boen Eng Chun Pai sia nell'Accademia Nazionale, sia in provincia.
    9:30 - 10:30
  • Wing Chun (Leadership)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema di combattimento cinese che contiene elementi di striking ed elementi di grappling, facendone una disciplina completa. Dopo il primo periodo di orientamento, si entra nel vivo dei programmi dell'Elite Leadership Class, in cui si lavora sull'Arte Marziale Tradizionale con un approccio sempre più impegnativo.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Andrea Tarantino

    Andrea Tarantino inizia lo studio del Kung Fu nel 1996 presso l'Accademia di Arti Marziali Cinesi WuTaoKwoon Kungfu di Roma dove pratica diversi stili (Tang Lang, Hung Gar, Taiji quan, Wing Chun). Si è specializzato nello stile Wing Chun.

    Dal 2009 Andrea Tarantino è allievo diretto del Maestro IX Grado Giovanni Zapparrata dell'Accademia Arti Marziali Long Lao di Cremona, sotto la cui guida è diventato istruttore. Dal 2010 è responsabile del Centro-Sud Italia per il Wing Chun Kung Fu Long Lao System ®. Ha approfondito con lo stesso maestro il Taijiquan Yang, diventando Istruttore qualificato.

    Dal 2011 è socio fondatore e vicepresidente dell'ASD Long Lao Roma, iscritta al CONI, con corsi per adulti e bambini in provincia di Roma.

    Ha frequentato dal 1997 al ’99 il corso di Formazione insegnanti in “Yoga terapia e tecniche anti-stress” nel centro Chelidonium di Colleferro, approfondendo, tra l’altro, le dinamiche di gestione dei gruppi e gli aspetti fondamentali per la salute psico-fisica.

    Andrea Tarantino è istruttore certificato di Yoga Integrale con Standard Internazionale YogaAllince200.

    Dal 2013 si dedica esclusivamente all'insegnamento del Taijiquan e del Wing Chun.

    Sempre nel 2013 ha frequentato con successo il corso di formazione per Personal Trainer per ampliare la conoscenza delle tematiche che riguardano l'allenamento fisico, rendendolo massimamente efficace e produttivo.

    Attualmente Andrea Tarantino sta continuando la formazione attraverso l'Instructor Candidate Program della Scuola Hek Ki Boen Eng Chun, all'interno della quale ha già raggiunto la qualifica di Primo Livello Istruttore.

    Ha terminato il primo anno di corso di formazione di Tui Na, sistema di massaggio della medicina tradizionale cinese.

    Nel giugno del 2014 è stato co-organizzatore dell'evento “Alla Fonte del BenEssere” presso la fonte Ceciliana di Palestrina, giornata divulgativa delle discipline olistiche orientali ed occidentali, dedicata interamente al benessere psicofisico nel suo senso più ampio. Così anche nel 2015, 2016 e 2017.

    Ad oggi è Insegnante professionista di Hek Ki Boen Eng Chun Pai sia nell'Accademia Nazionale, sia in provincia.
    10:30 - 11:30
  • Corso Istruttori

    Il Corso Istruttori di Wing Chun si svolge nell'arco di tutta la settimana, per dare modo ai candidati futuri rappresentanti della Scuola Hek Ki Boen Eng Chun di addestrarsi adeguatamente, oltre alla possibilità di seguire tutte le lezioni degli altri livelli e gli appuntamenti intensivi del fine settimana. Ci riferiamo a questo corso con il termine ICP, Instructor Certified Program, dedicato alla formazione di Assistenti e Insegnanti, che vogliano fare della loro passione un lavoro semi professionale o professionale.

    L'accesso è a discrezione del Responsabile Nazionale della Scuola Internazionale, Riccardo Di Vito. La partecipazione è sempre preceduta da un colloquio psico-attitudinale. Nell'arco del corso di formazione è possibile richiedere la possibilità di formarsi per poter praticare Wing Chun in piccoli gruppi di studio nella propria città, per avere partner di allenamento e poter così crescere più rapidamente. Questo tipo di opportunità viene data a chi non può partecipare con assiduità al corso settimanale e può frequentare il centro di formazione per istruttori solo nel fine settimana.

    Il corso istruttori di Wing Chun nasce anche per dare una svolta professionale ad un ambiente degradato, dove con conoscenze davvero misere vengono mandati allo sbaraglio decine e decine di persone, solo per il fatto che pagano di più degli altri studenti. Come si avrà modo di sapere, i candidati istruttori non pagano quote superiori agli Allievi, per esempio, perché crediamo che la qualità paghi molto di più di corsi da qualche centinaio di euro.

    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    11:30 - 12:30
  • Corso Istruttori

    Il Corso Istruttori di Wing Chun si svolge nell'arco di tutta la settimana, per dare modo ai candidati futuri rappresentanti della Scuola Hek Ki Boen Eng Chun di addestrarsi adeguatamente, oltre alla possibilità di seguire tutte le lezioni degli altri livelli e gli appuntamenti intensivi del fine settimana. Ci riferiamo a questo corso con il termine ICP, Instructor Certified Program, dedicato alla formazione di Assistenti e Insegnanti, che vogliano fare della loro passione un lavoro semi professionale o professionale.

    L'accesso è a discrezione del Responsabile Nazionale della Scuola Internazionale, Riccardo Di Vito. La partecipazione è sempre preceduta da un colloquio psico-attitudinale. Nell'arco del corso di formazione è possibile richiedere la possibilità di formarsi per poter praticare Wing Chun in piccoli gruppi di studio nella propria città, per avere partner di allenamento e poter così crescere più rapidamente. Questo tipo di opportunità viene data a chi non può partecipare con assiduità al corso settimanale e può frequentare il centro di formazione per istruttori solo nel fine settimana.

    Il corso istruttori di Wing Chun nasce anche per dare una svolta professionale ad un ambiente degradato, dove con conoscenze davvero misere vengono mandati allo sbaraglio decine e decine di persone, solo per il fatto che pagano di più degli altri studenti. Come si avrà modo di sapere, i candidati istruttori non pagano quote superiori agli Allievi, per esempio, perché crediamo che la qualità paghi molto di più di corsi da qualche centinaio di euro.

    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    12:30 - 13:30
  • Wing Chun (Leadership)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema di combattimento cinese che contiene elementi di striking ed elementi di grappling, facendone una disciplina completa. Dopo il primo periodo di orientamento, si entra nel vivo dei programmi dell'Elite Leadership Class, in cui si lavora sull'Arte Marziale Tradizionale con un approccio sempre più impegnativo.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Andrea Tarantino

    Andrea Tarantino inizia lo studio del Kung Fu nel 1996 presso l'Accademia di Arti Marziali Cinesi WuTaoKwoon Kungfu di Roma dove pratica diversi stili (Tang Lang, Hung Gar, Taiji quan, Wing Chun). Si è specializzato nello stile Wing Chun.

    Dal 2009 Andrea Tarantino è allievo diretto del Maestro IX Grado Giovanni Zapparrata dell'Accademia Arti Marziali Long Lao di Cremona, sotto la cui guida è diventato istruttore. Dal 2010 è responsabile del Centro-Sud Italia per il Wing Chun Kung Fu Long Lao System ®. Ha approfondito con lo stesso maestro il Taijiquan Yang, diventando Istruttore qualificato.

    Dal 2011 è socio fondatore e vicepresidente dell'ASD Long Lao Roma, iscritta al CONI, con corsi per adulti e bambini in provincia di Roma.

    Ha frequentato dal 1997 al ’99 il corso di Formazione insegnanti in “Yoga terapia e tecniche anti-stress” nel centro Chelidonium di Colleferro, approfondendo, tra l’altro, le dinamiche di gestione dei gruppi e gli aspetti fondamentali per la salute psico-fisica.

    Andrea Tarantino è istruttore certificato di Yoga Integrale con Standard Internazionale YogaAllince200.

    Dal 2013 si dedica esclusivamente all'insegnamento del Taijiquan e del Wing Chun.

    Sempre nel 2013 ha frequentato con successo il corso di formazione per Personal Trainer per ampliare la conoscenza delle tematiche che riguardano l'allenamento fisico, rendendolo massimamente efficace e produttivo.

    Attualmente Andrea Tarantino sta continuando la formazione attraverso l'Instructor Candidate Program della Scuola Hek Ki Boen Eng Chun, all'interno della quale ha già raggiunto la qualifica di Primo Livello Istruttore.

    Ha terminato il primo anno di corso di formazione di Tui Na, sistema di massaggio della medicina tradizionale cinese.

    Nel giugno del 2014 è stato co-organizzatore dell'evento “Alla Fonte del BenEssere” presso la fonte Ceciliana di Palestrina, giornata divulgativa delle discipline olistiche orientali ed occidentali, dedicata interamente al benessere psicofisico nel suo senso più ampio. Così anche nel 2015, 2016 e 2017.

    Ad oggi è Insegnante professionista di Hek Ki Boen Eng Chun Pai sia nell'Accademia Nazionale, sia in provincia.
    13:30 - 14:30 Preparazione Fisica, Difesa Personale, Combattimento, Air Drill, Shadow Boxing
  • Ginnastica Posturale

    Ginnastica Posturale

    Prevenire, alleviare e correggere cervicalgie, lombalgie, ernie del disco, protrusioni e scoliosi

    La postura è il modo in cui il corpo si adatta per mantenere l’equilibrio e per muoversi. La Ginnastica Posturale che offriamo vi aiuta a prevenire, alleviare e correggere eventuali problemi posturali. Visto che ogni cosa che facciamo incide e influenza la nostra postura, vi proponiamo questa attività per evitare problemi seri, attraverso un percorso formativo che vi accompagnerà per tutta la vita.

    Crediamo che sia importantissimo affrontare e correggere piccoli o grandi problemi con una corretta Ginnastica Posturale per prevenire problematiche più importanti che possono condizionare in modo negativo e doloroso la nostra vita. Tutte le persone che prendono parte al corso di gruppo ricevono una accurata valutazione posturale per stabilire il tipo di trattamento più idoneo per le diverse patologie del rachide (cervicalgia, lombalgia, ernia o scoliosi).

    L'Insegnante di Ginnastica Posturale tiene sempre con sé la vostra scheda di valutazione che gli serve per impostare il lavoro e monitorare i progressi nel corso del tempo. Qualunque patologia va affrontata, dal punto di vista riabilitativo, globalmente, in quanto il corpo umano non è fatto a compartimenti stagni.  Per ottenere risultati ottimali e duraturi occorre avere un approccio globale che corregga anche i compensi posturali che si innescano come conseguenza naturale di qualunque patologia.

    con Lorenzo Conforti

    Lorenzo Conforti è Laureato in Fisioterapia presso la II Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Roma ‘La Sapienza’, specialista in Riabilitazione Pediatrica Neuroevolutiva ed è Chinesiologo sportivo.

    Nasce a Roma il 17/11/1968. Da sempre amante del movimento come libera espressione del sé.

    A 5 anni inizia la Scuola di Nuoto al Centro Sportivo ‘San Leone Magno’ di Roma, due anni dopo pratica il Judo. Sfogliando i libri di medicina e saggistica della biblioteca di famiglia (madre Pediatra, padre Oncologo insegnante di Patologia Generale) scopre precocemente la passione per le scienze biomediche e naturali. A 10 anni frequenta la Suola di Equitazione della prestigiosa SIR (Società Ippica Romana) ‘La Farnesina’ fondata dalla famiglia D'Inzeo e ottiene la Patente Equestre di Cavaliere per la FISE (Federazione Italiana Sport Equestri).

    A circa 14 anni frequenta i corsi di Atletica leggera della FIDAL (CONI - Federazione Italiana di Atletica Leggera) presso lo Stadio dei Marmi a Roma e da liceale sperimenta diversi sport individuali, tra i quali il Tennis, lo Sci Alpino, la Vela e il Wind Surf. Diplomatosi al Liceo scientifico A. Avogadro, frequenta la Facoltà di Economia (solo per un imprevisto non si iscrive al Corso di Medicina ) e lavora come Consulente Aziendale, coltivando però sempre l'interesse per la medicina e le proprietà preventive e terapeutiche del movimento.

    Nel 1991 interrompe gli studi per assolvere il servizio di Leva e partecipa come volontario alle operazioni antiterrorismo in patria durante la prima Guerra del Golfo. Ottenuto il congedo si trasferisce a Montalcino per proseguire gli studi presso l'Università di Siena. Nel frattempo partecipa alla nascita dell'Azienda Agricola ‘Fattoria Casisano Colombaio’, uno splendido complesso edificato tra le colline senesi nei pressi di Montalcino. Da quel periodo di completo isolamento comincia a maturare l'idea di coniugare la passione per lo Sport e l’attività fisica con il lavoro.

    Insoddisfatto per gli studi intrapresi, quindi, decide di abbandonare l’Università (solo 13 anni dopo riprenderà gli studi con Fisioterapia a Medicina) e, tornato a Roma, si dedica alla preparazione fisica generale, alla pratica della Boxe, del Savate, del Muay Thai e allo studio del Jeet Kune Do sotto la guida del M° Patrick Cesarini, attualmente Direttore sportivo della ASD ‘Cesarini Boxe & Muay Tahi Academy’. Intanto, attratto dall’emergente cultura Olistico-Sistemica di quegli anni, coltiva e approfondisce ogni aspetto teorico riguardante la fisiologia e la psicologia di allenamento, l'anatomia funzionale, l’alimentazione aplicata allo sport e la Chinesiologia preventiva, compensativa e adattata. In questo periodo lavora come Agente di Commercio per una società di promozioni aziendali e collabora con un periodico di informazione economica: ‘Sfida’.

    Nel 1997, e per i successivi 4 anni, assume la Direzione di un Wellness Studio nei pressi del quartiere Parioli a Roma e da allora si dedica all'insegnamento delle attività motorie finalizzate al benessere e alla prevenzione primaria*, collaborando con diversi Club sportivi della capitale come Consulente Tecnico, Preparatore Atletico e Personal Trainer interno.

    Collabora con la ACYAM Italia (Asociacion Cultural Internacional de Artes Marciales y Defensa Personal), con Presidente il M° José Fernando Cuspinera Navarro, caposcuola fondatore del Kansen Jitsu Ryu, e Responsabile Europeo il M° Anthony de Santos Alche. E’nominato Rappresentante Nazionale ACYAM come Referente Tecnico in Italia per il settore Fitness e Wellness. Si perfeziona Personal Trainer Master - Sport Specialist e Insegnante Tecnico di III livello federale FIPe (CONI - Federazione Pesistica Italiana) presso l'Università degli Studi di Roma ‘Tor Vergata’.In particolare la sua attenzione è rivolta a tutti coloro che rientrano nelle cosiddette categorie ‘fragili’, tra cui i diversamente abili, gli anziani, soggetti sedentari e donne nel delicato periodo pre o postparto.

    Approfondisce costantemente la sua preparazione in ambito sia chinesiologico generale, sia clinico riabilitativo. E’ socio AIFi (Associazione Italiana Fisioterapisti). E’ iscritto al Registro dell’Unione Nazionale Chinesiologi. E’ Iscritto all’Albo Federale Nazionale FIPe (CONI - Federazione Italiana Pesistica). E' inoltre Docente presso ‘NonSoloFitness’ per i Corsi di formazione professionale che afferiscono all'area posturologica. Attualmente affianca l’educazione e rieducazione posturale, sia individuale, sia in gruppo, con l’attività Clinica che svolge in regime libero professionale presso lo Studio ‘Sport Health’ di Roma.

    NOTE

    (*) In accordo con la definizione di Salute dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità, 1947) e con quanto stabilito dalla Carta di Ottawa nel 1986, documento redatto durante la prima Conferenza internazionale dell'OMS per la promozione della Salute. Nel nostro paese questo principio è esposto dalla Legge n°833 del 1978 che indica la prevenzione come priorità e sancisce l'importanza di educare la persona alla cura consapevole del proprio stato di benessere.

    14:30 - 15:30
  • Taijiquan

    Il Taijiquan o Tai Chi Chuan è una via verso il Benessere

    Praticare quotidianamente Taijiquan, permette di migliorare la salute psico-fisica, accrescere la fluidità dei movimenti, donare una progressiva elasticità corporea e mentale. Si tratta di un'antica disciplina psicofisica cinese basata sui principi della filosofia taoista, è al contempo: una ginnastica dolce, un metodo auto-terapeutico secondo principi della Medicina Tradizionale Cinese, un’arte marziale, una meditazione dinamica e una via di trasformazione e di evoluzione personale.

    Con i suoi movimenti fluidi il Taijiquan è una disciplina fisica e mentale basata sulla meditazione dinamica in armonia con il respiro naturale. Accessibile per chiunque, a qualsiasi età, dona con semplicità, chiarezza mentale e armonia corporea. E’ indicata per recuperare l’equilibrio interiore, per accrescere la forza interiore e la salute, per sentire ed indirizzare la propria energia vitale, per crescere interiormente e in armonia con se ed il prossimo.

    Si tratta di un metodo efficace per trovare armonia, pienezza ed equilibrio. Queste qualità si riflettono velocemente su più aspetti: la gestualità corporea più controllata, raffinata, elegante; la mente più concentrata ma rilassata, lucida, presente, consapevole; lo stato d’animo più pacato, tranquillizzato dalla forza vitale aumentata che consolida le energie psicofisiche spirituali della persona. Metodo di sviluppo della percezione, educazione dei propri sensi spesso ottenebrati o sopiti dona un’inconfondibile sensazione di benessere, di pienezza, di forza, di affermazione di sé.

    Il Taiji Quan (Tai Chi Chuan) è un'arte testata negli anni che esercita delicatamente il corpo, il flusso di energia, e la mente, e può essere utilizzata per la salute, la longevità, la freschezza mentale e lo sviluppo spirituale. Il fine che il Taiji Quan si propone è il benessere, tra cui il raggiungimento di grazia ed equilibrio, la promozione della salute fisica ed emotiva, e lo sviluppo del flusso di energia. Anche se ci sono molte varietà di Taiji Quan oggi, tutti hanno una filosofia comune: il rilassare mente e fisico per fare in modo che l'energia naturale possa fluire liberamente all’interno del corpo.

    Il Taiji Quan, il cui significato è boxe della suprema polarità, è stato sviluppata nel 17 ° secolo da Zhang San Feng, un monaco taoista il quale credeva che i praticanti di arti marziali non hanno bisogno di esercitare energia fisica durante l'esecuzione delle tecniche. Egli era convinto che il rilassamento della mente e del corpo di fronte ad un confronto permette a un praticante di neutralizzare qualsiasi attacco. Molte persone credono che il Taiji Quan non è un'arte marziale a tutti gli effetti, ma solo un esercizio per il relax e la salute. In realtà il Taiji Quan è un particolare stile di Kung Fu cinese, ed è spesso indicato come uno stile interno o “morbido” di arti marziali. In realtà, il Taiji Quan, come tutti gli stili di arti marziali cinesi, contiene sia i componenti interne che esterne, “dure” e “morbide”.

    La filosofia del Taiji Quan

    Il Taiji Quan è stato sviluppato dai monaci taoisti il cui scopo principale è quella di preservare la vita. Normalmente le arti marziali tendono a rendere i loro praticanti bellicosi e aggressivi, il Taiji Quan invece aiuta i suoi adepti a diventare calmi e composti. La natura stessa del suo allenamento, che pone particolare attenzione alla leggerezza, alla gentilezza, e al flusso armonioso di energia, porta naturalmente allo sviluppo di freschezza mentale e all’”armonia cosmica”. I praticanti Taiji Quan sono noti per il loro amore per la libertà, per il disinteresse verso le questioni mondane, e per la giovialità. Un maestro di Taiji Quan, nonostante sia fiducioso delle sue abilità marziali è pacato, umile, tollerante, e in pace con se stesso e con gli altri.

    La convenienza di praticare Taiji Quan

    E' difficile trovare un altro esercizio che è così conveniente. A differenza di molti altri tipi di esercizio, nel Taiji Quan normalmente non si suda molto, nonostante i grandi benefici che possono derivare da esso. Il Taiji Quan può anche essere praticata nello spazio ristretto dell’ ufficio o della camera da letto.  Praticare il Taiji Quan da soli 15 minuti al giorno nel comfort della vostra casa è sufficiente fornire tutto l'esercizio necessario per sviluppare il corpo e la mente.

    Taiji Quan per la Salute e Fitness

    Salute, non significa solo essere liberi dalla malattia, ma una capacità di dormire sonni tranquilli, lavorare energicamente, di pensare con chiarezza, e di essere calmi. Per il fitness, si intende non solo la forza fisica per fare il lavoro pesante, ma la capacità di reagire rapidamente, sopportare il duro lavoro, e di concentrarsi per lungo tempo senza fatica mentale.

    Il Taiji Quan è migliore di altre forme di esercizio di promozione della salute e del fitness. Nel nuoto, nel jogging, e nel karate, per esempio, l'abilità acquisita diminuisce all’avanzare dell’età, nel Taiji Quan le capacita aumentano costantemente al passare degli anni. Questo perché il Taiji Quan è più di esercizio fisico; sviluppa le facoltà interiori di essenza, energia vitale, e mente. Il Taiji Quan è anche efficace per alleviare e prevenire malattie come l'ipertensione, l'artrite, l'asma,l’insonnia, l’emicrania, la depressione e il nervosismo. Se praticato correttamente, può prevenire o alleviare i problemi alle articolazioni.

    L'aspetto meditativo di Taiji Quan e la sua enfasi sul movimento rilassato contribuiscono alla serenità della mente e alla chiarezza del pensiero. Un praticante di Taiji Quan esporrà più entusiasmo e vitalità nel lavoro e nel gioco di una persona comune, e mantiene calma mentale e chiarezza del pensiero, anche in situazioni impegnative.

    Metodo di insegnamento del Taiji Quan

    All’inizio, ci si trova di fronte ad una grande quantità di nuove informazioni. Oltre agli esercizi di stretching, potenziamento muscolare, ed esercizi per l'energia vitale, ci sono i movimenti reali del Taiji Quan. Ogni movimento contiene molti componenti fisici: i movimenti dei piedi,del le gambe, del tronco, delle braccia, delle mani, degli occhi, e il respiro. Questi, però, sono solo i movimenti fisici. C'è anche una componente mentale di fondo in ogni movimento.

    Ogni movimento nel Taiji Quan ha uno scopo specifico. Spetta all’insegnante far comprendere a ogni studente i vari significati, in modo che possa trarre il massimo beneficio dalla pratica. Alcuni insegnanti di Taiji Quan non sono consapevoli dell’intenzione di fondo di ogni movimento, e semplicemente si aspettano che gli studenti semplicemente li seguano facendo una serie di movimenti sconosciuti. Questo metodo di insegnamento spesso porta alla frustrazione e alla mancanza di progressi per lo studente, ed infine, inibisce le capacità dell’allievo di trarre benefici dalla pratica Taiji Quan.

    Imparare Taiji nella nostra scuola è diverso. Nelle lezioni iniziali, si inizierà a imparare a rilassare tutti i muscoli per ridurre la tensione. Dopo il primo mese, si sentirà una differenza nella forza delle braccia e delle gambe, un’aumentata consapevolezza del corpo, maggiore capacità di concentrazione, e un miglioramento della salute generale. Dopo i primi sei mesi, maggiore relax, forza, e concentrazione permetteranno di eseguire una serie di movimenti di base del Taiji Quan, e si sentirà un’energia generale accresciuta.

    Questo progresso, senza inutili frustrazioni è possibile perché, come insegnanti di arti marziali cinesi, comprendiamo la natura di fondo dei movimenti del Taiji Quan, il loro vero scopo, e come insegnare loro sistematicamente ai principianti. Il Taiji Quan è un’Arte Marziale in cui il corpo e la mente si fondono con il respiro, tramite movimenti fluidi simili a una danza. La pratica renderà la circolazione energetica all’interno del corpo estremamente benefica. Per questo viene definita Ginnastica di Lunga Vita o Danza del guerriero.

    Come agisce il Taiji Quan

    A livello fisico i movimenti rotondi e rallentati consentono di rinforzare l'apparato muscolo-scheletrico, mobilizzano le articolazioni, lavorano sugli organi nel rigoroso e pieno rispetto del corpo, che non viene mai sottoposto a forti sollecitazioni. Lo studio del Taiji Quan non è solamente movimento fisico bensì una profonda filosofia di vita che affonda i suoi contenuti nell’antico pensiero Taoista, ogni movimento esprime l'alternanza dello Yin /Yang, di vuoto e pieno: l'uomo e l'universo entrano in unione.

    Taiji Quan in breve

    E’ un’esperienza che può arricchire tutti, un’attività che può essere complementare ad altre. Un gioco di armonie, anche un gioco a due. Richiede attenzione sul proprio corpo e sviluppa padronanza nei movimenti attraverso l’esercizio senso-percettivo. Ricerca l’equilibrio per ottenere rapidità. Fa bene, riduce le rigidità e rasserena.

    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    15:30 - 17:00
  • Kung Fu Bambini

    Il programma del corso di Kung Fu bambini (dai 3 agli 11 anni) ha come scopo quello di avviare all'attività sportiva i giovani praticanti. La formazione che proponiamo è atta a sviluppare le abilità sociali, che avrà una positiva interazione con altri della sua età ed imparerà a riconoscere ed affrontare eventuali pericoli. I bambini sono seguiti dal Maestro e da due collaboratori, per garantire un percorso serio e formativo ai bambini, che lavorano divisi per fasce d'età.

    La nostra priorità è sviluppare la disciplina dei praticanti. Le arti marziali incoraggiano i piccoli praticanti ad avere una buona condotta e a diventare un buon esempio per gli altri. Oltretutto, è particolarmente curato lo sviluppo motorio, con una giusta proporzione di coordinazione, equilibrio, controllo e fitness.

    Attraverso esercizi mirati, il corso di Kung Fu bambini lavora proprio sulla loro attenzione, divenendo base indispensabile per l'acquisizione di un metodo di lavoro anche per lo studio e per il futuro professionale. La prima abilità che viene insegnata nel programma è proprio la concentrazione. Nonostante si facciano passare gli allenamenti come giochi, i bambini acquisiscono sempre più sicurezza, mentre si divertono.

    La frequentazione di una Scuola così seria, internazionalmente riconosciuta come una delle più preparate sul tema, rafforza anche i valori della famiglia, proponendo un modello da seguire nella figura del Maestro, che utilizza alcuni minuti delle lezioni per trasmettere valori della vita comune ai piccoli. La Scuola è anche il centro di formazione per i futuri Insegnanti di Kung Fu per bambini.

    I genitori chiedono sempre che i figli imparino a porsi degli obiettivi. Il nostro programma di Kung Fu per bambini ha un sistema di ricerca dell'obiettivo giornaliero, combinato con una promozione bimestrale. Non solo! Chiedono spesso un'attività che dia al bambino un atteggiamento positivo. Il curriculum è sviluppato per potenziare ogni abilità del praticante, in ogni classe, con miglioramenti visibili, dando modo ai piccoli di assaporare il gusto di raggiungere obiettivi con il duro lavoro. Il programma, in ultimo, svilupperà memoria e responsabilità, usufruendo di giochi specifici per l'allenamento della mente ed il gioco di squadra.

    Il bambino può allenarsi da 2 a 5 volte a settimana, quindi da 8 a 20 incontri al mese. Offriamo un percorso educativo serio: concentrarsi quando gli altri parlano; creare un contatto visivo quando si fanno le cose; cosa fare quando c’è un'emergenza; interagire con gli altri in un'atmosfera positiva. Impareranno tutto questo e in più lo faranno divertendosi! Kung Fu per Bambini a Roma? Ovviamente alla S.S.D. Il Cerchio a R.L.!

    con Lorenzo SimonciniLorenzo Simoncini inizia la pratica dell’HKB Eng Chun nel dicembre del 2013 all’età di 16 anni, presso una palestra di Roma. Inizia così la sua avventura come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito, il quale, dopo un anno, fonda l’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Diventato maggiorenne, nel 2015, entra nel corso istruttori di kung fu per bambini e comincia da subito la pratica di insegnamento, prima come assistente, poi gestendo da solo le classi di bambini dai 3 ai 14 anni all’interno dell’Accademia. Verso la fine del 2016, ormai cintura verde, entra nel programma di formazione attraverso l’Instructor Certified Program e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. 17:00 - 18:00
  • Brazilian Jiu Jitsu

    Brazilian Jiu Jitsu

    Il Brazilian Jiu Jitsu offre un approccio sano e divertente ai principi ed alla disciplina delle arti marziali, perché permette di sviluppare la naturale tendenza umana alla lotta, conservando una condotta sempre rispettosa e leale nei confronti del partner.

    Nel corso si insegna la duttile e vincente mentalità del Jiu Jiutsu Brasiliano a terra, dove l’applicazione dei suoi principi rende i lottatori sensibili e ricettivi, dando loro l'opportunità di mettere in campo diverse strategie, sia per lavorare con finalità agonistiche, sia per allenarsi in modo amatoriale, ma molto attento ai particolari.

    Gli allenamenti sono seri e tenaci, tesi al miglioramento dei praticanti, affinché riescano a battere gli avversari  senza infliggere colpi o percussioni di  braccia o di gambe. La naturale conseguenza è lo sviluppo della capacità di saper gestire situazioni particolarmente spiacevoli, senza arrecare danni irreversibili.

    I principi del Jiu Jitsu vertono tutti sulla cedevolezza, ma è affascinante vedere anche l'abilità strategica che hanno i praticanti! Con l'allenamento continuo e costante di questa nobile quanto antica arte è possibile anche partire da un approccio ludico ricreativo per poi avvicinarsi gradualmente alle competizioni sportive. Morbidezza ed elasticità sono la chiave di volta di questa Arte.

    con Alessandro Aglieri RinellaAlessandro Aglieri Rinella è un Insegnante di Brazilian Jiu Jitsu della famiglia Budo Clan, allievo diretto del Maestro Dario Bacci, Presidente dell'Unione Italia Jiu Jitsu, nonché organizzatore delle competizioni ufficiali italiane di BJJ. I suoi risultati sportivi sono stati i seguenti: 2°classificato Campionato Italiano BJJ/GRAPPLING (Gi) FIGMMA 2014 1°classificato Campionato Italiano di Grappling No-Gi FIGMMA 2015 3°classificato Campionato Italiano BJJ/GRAPPLING (Gi) FIGMMA 2015 1°Classificato Napoli CHALLANGE IBJJF 2016 1°Classificato Roma CHALLANGE IBJJF 2016   Svolge da noi le lezioni della durata di un'ora e mezza, in cui si comincia con stretching e riscaldamento per poi passare allo studio delle tecniche. L'ultima mezzora è dedicata alla lotta coi compagni. A differenza di altre discipline lo sparring libero tra compagni è una parte imprescindibile nel processo di apprendimento, poiché permette ai praticanti di imparare ad applicare in maniera efficace le tecniche studiate su avversari non collaborativi. 18:00 - 19:30
  • Qi Gong

    Il Qi Gong è un’Arte della Tradizione Cinese che riguarda il movimento, il rilassamento, la respirazione, la meditazione. Quello che viene praticato nella nostra struttura di Roma riguarda il Benessere e la Salute della persona, per questo la sua teoria e la sua pratica sono posti all'interno della Medicina Tradizionale Cinese.

    Occorre diventare Artisti? Non necessariamente, poiché il Qi Gong per la Salute ed il Benessere ha un metodo praticabile da chiunque e in vari modi e livelli.

    Il Qi Gong ha una storia millenaria e anche la scienza moderna lo ha studiato, con i suoi protocolli e metodi di valutazione. Sono pubblicati molti studi e ricerche, facilmente ottenibili anche con la navigazione internet. E’ praticato da migliaia di persone nel mondo e anche in Italia si sta diffondendo sempre di più.

    Spesso viene praticato come integrazione di discipline sportive, avendo effetti equilibranti e potenzianti che fanno aumentare le prestazioni nelle singole discipline. Il Qi Gong riscuote sempre un crescente successo, perché funziona nella sua semplicità e praticabilità.

    Il Qi Gong apporta beneficio e potenziamento a livello della salute, promuovendo l’energia interna del corpo, stimolando le funzioni del corpo umano: questo viene fatto con tecniche di rilassamento, di movimento e di respirazione, le quali, unite con la concentrazione mentale e la meditazione, creano le condizioni per un'ottima salute, un aumento della capacità di concentrazione e della memoria, nonché apporta benessere emotivo e si vive più rilassati. La persona si sente più forte e vigorosa, più calma e concentrata, dinamica e reattiva.

    In sintesi, con la pratica costante, ci si sente meglio, si mangia meglio, si beve meglio, si instaura un bel rapporto col proprio corpo e con la propria individualità, si migliora la capacità di muoversi, di respirare, di pensare e di viversi le emozioni, si migliora la propria socialità.

    Per scoprire cos'è veramente occorre praticarlo, per questo a Roma, nella nostra struttura abbiamo deciso di dare vita ad un corso di due volte a settimana (per iniziare), nel quale si entrerà in questa disciplina in maniera piena e divertente, con l'Insegnante Fabio Rossetti.

    con Fabio Rossetti

    Fabio Rossetti inizia a praticare, studiare e quindi insegnare il Qi Gong dopo un lungo periodo di preparazione, costellato da molteplici esperienze in altre discipline orientali ed occidentali.

    Nei primi vent'anni di età si dedica allo sport agonistico, calcio e pallavolo, per poi dedicarsi alla ginnastica artistica a livello amatoriale a Parigi e così come al Funk Style. Da bambino pratica per due anni il Karate Wado Ryu presso la scuola dello zio, rimanendo subito attratto dalle discipline e dalle filosofie orientali, imperniate sul rapporto esistente tra l’uomo, la natura e la spiritualità.

    A ventun'anni trova il suo percorso di vita nella forma e nell'essenza del Qi Gong, orientandosi all'apprendimento delle sue tre branche classiche: medico, marziale e meditativo.

    In modo particolare si orienta verso gli ambiti medico e meditativo, vertendo l’insegnamento maggiormente verso un benessere quotidiano, spinto anche dalle esperienze nell'ambito sanitario dove è in contatto con persone in difficoltà, soprattutto a livello di benessere e salute.

    Il titolo di istruttore viene conseguito presso l'Istituto Superiore di Medicina Tradizionale Cinese Villa Giada di Roma ed ottiene anche l'attestato di Istruttore di Qi Gong da parte dello C.S.A.In Lazio.

    Nel 2015 fonda la Scuola “Tiao Hunyuan Sanbao”, al fine di divulgare ed insegnare il Qi Gong.

    L’idea del metodo della Scuola è che ciò che si apprende nella pratica del Qi Gong, venga trasferito nel quotidiano e sia quindi spendibile nella vita di tutti i giorni, visto che tradizionalmente venne creato e sviluppato per stare bene e vivere bene.

    Altra idea cardine è la possibilità reale d’integrazione e d’adattamento in una cultura occidentale, tramite i punti in comune esistenti, facendo sì che il Qi Gong si integri senza perdere nulla della propria essenza e chi pratica non si snaturi, quanto si trasformi in modo armonico ed equilibrato facendo una sintesi personale.

    Nella pratica, Shifu Fabio Rossetti annovera tecniche che vanno dai Liuzijue ( I Sei Suoni ) , al Lingzishu ( Tecnica della Forza Ling) , alle tecniche del Zhi Neng Qi Qong, alla forma Xin Shen Zhuang (Forma dell’integrazione Spirito - Corpo), ai Baduanjin ( gli Otto Pezzi di Broccato) e all'insieme di altre tecniche minori ed esercizi di meditazione, strutturate in un programma di apprendimento accessibile, pratico e funzionale.

    19:30 - 20:30
  • Tang Su Do Hak WonIl Tang Su Do Hak Won è un’arte marziale tradizionale che mira a sviluppare la capacità di sopravvivenza fisica, animica e spirituale, secondo la filosofia del Tao (Do). I Praticanti dell'Hak Won risalgono il fiume controcorrente come fanno i salmoni, in cerca della sorgente d'acqua pura, guidati dal Capo Scuola, CHONG NYE NIM Roberto D. VILLALBA. con Huza ClaudiuHuza Claudiu è Istruttore II Dan di Tang Su Do (karate coreano tradizionale); è allievo diretto del Gran Maestro Roberto Daniel Villalba, il quale portò questa antica arte marziale in Italia nel 1977 Il Kyosa Huza Claudiu inizia a praticare il Tang Su Do nell’ottobre del 2006 all’età di 10 anni. Nel 14 maggio 2011 ha superato l’esame per la cintura nera I Dan davanti la Commissione Tecnica dell’I.T.A. (International Tang Su Do Accademy). Nel 14 maggio 2014 è stato promosso II Dan. Dopo 3 anni di tirocinio affianco al suo Maestro, nel 2014 ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento diplomandosi Kyosa con la matricola A.I. 0216. Da settembre 2017 insegna nella nostra Accademia. 20:30 - 22:30

mercoledì

  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    9:30 - 10:30
  • Wing Chun (Leadership)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema di combattimento cinese che contiene elementi di striking ed elementi di grappling, facendone una disciplina completa. Dopo il primo periodo di orientamento, si entra nel vivo dei programmi dell'Elite Leadership Class, in cui si lavora sull'Arte Marziale Tradizionale con un approccio sempre più impegnativo.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    10:30 - 11:30
  • Difesa Personale Femminile

    Il corso di difesa personale femminile è dedicato alle donne che vogliono essere preparate nelle situazioni di pericolo che il mondo di oggi nasconde dietro l'angolo e, soprattutto, tra le mura domestiche (purtroppo!). Considerando il fatto che la maggior parte delle aggressioni si registrano proprio nell'ambito familiare e dobbiamo far leva sulla capacità tutta femminile di prevenire ed evitare lo scontro, utilizzando tecniche di evasione, in modo tale che si farà ricorso alla violenza solo quando strettamente necessario.

    Il lavoro principale che una donna deve fare è d'ordine psicologico, per permetterle di affrontare le situazioni pericolose con il cosiddetto 'sangue freddo'. Attraverso il nostro corso, HKB WOMAN EMPOWERMENT, si impara a conoscere le situazioni potenzialmente pericolose, studiando come affrontarle, per permettere a chiunque di vedere l'aggressione da un'altra prospettiva, quella della cosiddetta difesa personale femminile.

    Le donne devono esercitarsi al contatto fisico, conoscere la sensazione d'esser colpite, abituandosi a muoversi in modo libero da schemi ed estremamente efficace. Si impara, in sostanza, a gestire il rilascio di adrenalina, così come a regolare la respirazione ed evitare la tipica sindrome dell'aggredito (tremore, immobilismo, cuore in gola, etc.).

    ...ma non c'è solo questo, perché una sana pratica aiuta a migliorare la salute fisica e psichica, dando una notevole sferzata all'autostima. Si nota sempre una notevole propensione delle donne all'apprendimento tecnico, alla memorizzazione ed alla perfetta esecuzione di sequenze e movimenti a vuoto, ma il corso di difesa personale femminile mette anche a nudo i limiti, che vanno sempre superati.

    La frequenza costante del corso aiuta la coordinazione motoria così come l'autostima, riuscendo ad avere un rapporto più sereno con l'ambiente esterno e nella relazione con gli altri. Molte donne hanno imparato a controllare l’ansia, lo stress ed il panico, specialmente quando legati al timore di eventuali aggressioni.

    Il nostro programma di studi per le donne, HKB WOMAN EMPOWERMENT, ruota intorno all'arte dell'inganno, lavorando su tattiche a sorpresa e armi nascoste (gomiti, ginocchia, etc.). La base del lavoro è quella di insegnare alle donne a non sprecare mai energia in un eventuale combattimento. L'abilità nel combattimento disarmato e armato deve essere quella di vincere molto velocemente, per non rischiare d'esser sopraffatte dalla maggior forza dell'uomo.

    L'addestramento del corso di difesa personale femminile fa leva anche sull'apparenza esterna, sulla capacità di celare le proprie armi, condizionando non solo il fisico (attraverso esercizi mirati), ma soprattutto il lato emozionale. Le donne che praticano questo tipo di corso non perdono la loro femminilità, ma vengono spinte ad utilizzarla come una delle loro armi naturali.

    Prendere parte all'addestramento significa spogliarsi dei pregiudizi per migliorarsi e superare i propri limiti, imparando a credere nelle proprie capacità, senza ostentazione, avendo sempre bene in mente che il primo avversario è sempre e solo dentro noi stessi. L'unica cosa che conta è la disposizione interiore al superamento dei limiti.

    Regalati il meglio, vieni a provare con mano la sensazione di impossessarti della tua vita. Vieni a scoprire la Scuola di Difesa Personale Femminile fatta per te! Pratica con noi HKB WOMAN EMPOWERMENT!

    Chiedi informazioni ORA per iniziare!!!

    3283421682 - 0664763685 - info@ssdilcerchio.it

    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    12:30 - 13:30
  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    13:30 - 14:30
  • Kung Fu Bambini

    Il programma del corso di Kung Fu bambini (dai 3 agli 11 anni) ha come scopo quello di avviare all'attività sportiva i giovani praticanti. La formazione che proponiamo è atta a sviluppare le abilità sociali, che avrà una positiva interazione con altri della sua età ed imparerà a riconoscere ed affrontare eventuali pericoli. I bambini sono seguiti dal Maestro e da due collaboratori, per garantire un percorso serio e formativo ai bambini, che lavorano divisi per fasce d'età.

    La nostra priorità è sviluppare la disciplina dei praticanti. Le arti marziali incoraggiano i piccoli praticanti ad avere una buona condotta e a diventare un buon esempio per gli altri. Oltretutto, è particolarmente curato lo sviluppo motorio, con una giusta proporzione di coordinazione, equilibrio, controllo e fitness.

    Attraverso esercizi mirati, il corso di Kung Fu bambini lavora proprio sulla loro attenzione, divenendo base indispensabile per l'acquisizione di un metodo di lavoro anche per lo studio e per il futuro professionale. La prima abilità che viene insegnata nel programma è proprio la concentrazione. Nonostante si facciano passare gli allenamenti come giochi, i bambini acquisiscono sempre più sicurezza, mentre si divertono.

    La frequentazione di una Scuola così seria, internazionalmente riconosciuta come una delle più preparate sul tema, rafforza anche i valori della famiglia, proponendo un modello da seguire nella figura del Maestro, che utilizza alcuni minuti delle lezioni per trasmettere valori della vita comune ai piccoli. La Scuola è anche il centro di formazione per i futuri Insegnanti di Kung Fu per bambini.

    I genitori chiedono sempre che i figli imparino a porsi degli obiettivi. Il nostro programma di Kung Fu per bambini ha un sistema di ricerca dell'obiettivo giornaliero, combinato con una promozione bimestrale. Non solo! Chiedono spesso un'attività che dia al bambino un atteggiamento positivo. Il curriculum è sviluppato per potenziare ogni abilità del praticante, in ogni classe, con miglioramenti visibili, dando modo ai piccoli di assaporare il gusto di raggiungere obiettivi con il duro lavoro. Il programma, in ultimo, svilupperà memoria e responsabilità, usufruendo di giochi specifici per l'allenamento della mente ed il gioco di squadra.

    Il bambino può allenarsi da 2 a 5 volte a settimana, quindi da 8 a 20 incontri al mese. Offriamo un percorso educativo serio: concentrarsi quando gli altri parlano; creare un contatto visivo quando si fanno le cose; cosa fare quando c’è un'emergenza; interagire con gli altri in un'atmosfera positiva. Impareranno tutto questo e in più lo faranno divertendosi! Kung Fu per Bambini a Roma? Ovviamente alla S.S.D. Il Cerchio a R.L.!

    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    16:45 - 17:30
  • Kung Fu Bambini

    Il programma del corso di Kung Fu bambini (dai 3 agli 11 anni) ha come scopo quello di avviare all'attività sportiva i giovani praticanti. La formazione che proponiamo è atta a sviluppare le abilità sociali, che avrà una positiva interazione con altri della sua età ed imparerà a riconoscere ed affrontare eventuali pericoli. I bambini sono seguiti dal Maestro e da due collaboratori, per garantire un percorso serio e formativo ai bambini, che lavorano divisi per fasce d'età.

    La nostra priorità è sviluppare la disciplina dei praticanti. Le arti marziali incoraggiano i piccoli praticanti ad avere una buona condotta e a diventare un buon esempio per gli altri. Oltretutto, è particolarmente curato lo sviluppo motorio, con una giusta proporzione di coordinazione, equilibrio, controllo e fitness.

    Attraverso esercizi mirati, il corso di Kung Fu bambini lavora proprio sulla loro attenzione, divenendo base indispensabile per l'acquisizione di un metodo di lavoro anche per lo studio e per il futuro professionale. La prima abilità che viene insegnata nel programma è proprio la concentrazione. Nonostante si facciano passare gli allenamenti come giochi, i bambini acquisiscono sempre più sicurezza, mentre si divertono.

    La frequentazione di una Scuola così seria, internazionalmente riconosciuta come una delle più preparate sul tema, rafforza anche i valori della famiglia, proponendo un modello da seguire nella figura del Maestro, che utilizza alcuni minuti delle lezioni per trasmettere valori della vita comune ai piccoli. La Scuola è anche il centro di formazione per i futuri Insegnanti di Kung Fu per bambini.

    I genitori chiedono sempre che i figli imparino a porsi degli obiettivi. Il nostro programma di Kung Fu per bambini ha un sistema di ricerca dell'obiettivo giornaliero, combinato con una promozione bimestrale. Non solo! Chiedono spesso un'attività che dia al bambino un atteggiamento positivo. Il curriculum è sviluppato per potenziare ogni abilità del praticante, in ogni classe, con miglioramenti visibili, dando modo ai piccoli di assaporare il gusto di raggiungere obiettivi con il duro lavoro. Il programma, in ultimo, svilupperà memoria e responsabilità, usufruendo di giochi specifici per l'allenamento della mente ed il gioco di squadra.

    Il bambino può allenarsi da 2 a 5 volte a settimana, quindi da 8 a 20 incontri al mese. Offriamo un percorso educativo serio: concentrarsi quando gli altri parlano; creare un contatto visivo quando si fanno le cose; cosa fare quando c’è un'emergenza; interagire con gli altri in un'atmosfera positiva. Impareranno tutto questo e in più lo faranno divertendosi! Kung Fu per Bambini a Roma? Ovviamente alla S.S.D. Il Cerchio a R.L.!

    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    17:30 - 18:30
  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Lorenzo SimonciniLorenzo Simoncini inizia la pratica dell’HKB Eng Chun nel dicembre del 2013 all’età di 16 anni, presso una palestra di Roma. Inizia così la sua avventura come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito, il quale, dopo un anno, fonda l’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Diventato maggiorenne, nel 2015, entra nel corso istruttori di kung fu per bambini e comincia da subito la pratica di insegnamento, prima come assistente, poi gestendo da solo le classi di bambini dai 3 ai 14 anni all’interno dell’Accademia. Verso la fine del 2016, ormai cintura verde, entra nel programma di formazione attraverso l’Instructor Certified Program e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. 18:30 - 19:30
  • Wing Chun (Leadership)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema di combattimento cinese che contiene elementi di striking ed elementi di grappling, facendone una disciplina completa. Dopo il primo periodo di orientamento, si entra nel vivo dei programmi dell'Elite Leadership Class, in cui si lavora sull'Arte Marziale Tradizionale con un approccio sempre più impegnativo.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Lorenzo SimonciniLorenzo Simoncini inizia la pratica dell’HKB Eng Chun nel dicembre del 2013 all’età di 16 anni, presso una palestra di Roma. Inizia così la sua avventura come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito, il quale, dopo un anno, fonda l’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Diventato maggiorenne, nel 2015, entra nel corso istruttori di kung fu per bambini e comincia da subito la pratica di insegnamento, prima come assistente, poi gestendo da solo le classi di bambini dai 3 ai 14 anni all’interno dell’Accademia. Verso la fine del 2016, ormai cintura verde, entra nel programma di formazione attraverso l’Instructor Certified Program e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. 19:30 - 20:30
  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Lorenzo SimonciniLorenzo Simoncini inizia la pratica dell’HKB Eng Chun nel dicembre del 2013 all’età di 16 anni, presso una palestra di Roma. Inizia così la sua avventura come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito, il quale, dopo un anno, fonda l’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Diventato maggiorenne, nel 2015, entra nel corso istruttori di kung fu per bambini e comincia da subito la pratica di insegnamento, prima come assistente, poi gestendo da solo le classi di bambini dai 3 ai 14 anni all’interno dell’Accademia. Verso la fine del 2016, ormai cintura verde, entra nel programma di formazione attraverso l’Instructor Certified Program e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. 20:30 - 21:30
  • Wing Chun (Leadership)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema di combattimento cinese che contiene elementi di striking ed elementi di grappling, facendone una disciplina completa. Dopo il primo periodo di orientamento, si entra nel vivo dei programmi dell'Elite Leadership Class, in cui si lavora sull'Arte Marziale Tradizionale con un approccio sempre più impegnativo.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Lorenzo SimonciniLorenzo Simoncini inizia la pratica dell’HKB Eng Chun nel dicembre del 2013 all’età di 16 anni, presso una palestra di Roma. Inizia così la sua avventura come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito, il quale, dopo un anno, fonda l’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Diventato maggiorenne, nel 2015, entra nel corso istruttori di kung fu per bambini e comincia da subito la pratica di insegnamento, prima come assistente, poi gestendo da solo le classi di bambini dai 3 ai 14 anni all’interno dell’Accademia. Verso la fine del 2016, ormai cintura verde, entra nel programma di formazione attraverso l’Instructor Certified Program e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. 21:30 - 22:30

giovedì

  • H24Fit Club

    H24Fit Club è un nuovo progetto per promuovere lo stile di vita sano ed attivo. Si tratta di un modello di allenamento che combina attività sportiva, socializzazione e divertimento. Il nostro obiettivo è aiutare le persone a raggiungere risultati in 3 mesi.

    Chi si allena nell'H24Fit Club si sente in forma, perde peso, modella il corpo e si diverte in un clima sereno. Gli allenamenti sono funzionali per favorire la costruzione di massa magra, tonificare il corpo e bruciare grassi. Gli esercizi sono basati sulle persone, senza eccessi: ognuno lavora in base al suo ritmo ed alla sua preparazione.

    L'H24Fit Club è adatto a tutte le età ed a tutti i livelli di preparazione. Il coach è il riferimento personale, oltre a guidare il gruppo di partecipanti. Resta sempre a disposizione per eventuali consigli nutrizionali. Si può partecipare agli allenamenti in base ai propri ritmi.

    Gli allenamenti dell'H24Fit Club non comportano quote di partecipazione. Offriamo anche dei programmi personalizzati o a piccoli gruppi, che combinano consigli nutrizionali, coaching e allenamenti. I programmi sono adatti solo a chi vuole ottimizzare il risultato.

    I programmi personalizzati prevedono quote di partecipazione, ma non condizionano gli allenamenti gratuiti. I risultati e i miglioramenti che raggiungono le persone che combinano programmi nutrizionali corretti agli allenamenti sono notevoli e permettono di arrivare ad una condizione di benessere generale.

    L'H24Fit Club è offerto da Distributori Indipendenti Herbalife qualificati per tenere corsi di questo tipo. Per informazioni e prenotazioni basta solo inviare un messaggio Whatsapp al 3283421682 (Riccardo) o al 3288829099 (Daniela).
    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    9:00 - 10:00
  • Ginnastica Posturale

    Ginnastica Posturale

    Prevenire, alleviare e correggere cervicalgie, lombalgie, ernie del disco, protrusioni e scoliosi

    La postura è il modo in cui il corpo si adatta per mantenere l’equilibrio e per muoversi. La Ginnastica Posturale che offriamo vi aiuta a prevenire, alleviare e correggere eventuali problemi posturali. Visto che ogni cosa che facciamo incide e influenza la nostra postura, vi proponiamo questa attività per evitare problemi seri, attraverso un percorso formativo che vi accompagnerà per tutta la vita.

    Crediamo che sia importantissimo affrontare e correggere piccoli o grandi problemi con una corretta Ginnastica Posturale per prevenire problematiche più importanti che possono condizionare in modo negativo e doloroso la nostra vita. Tutte le persone che prendono parte al corso di gruppo ricevono una accurata valutazione posturale per stabilire il tipo di trattamento più idoneo per le diverse patologie del rachide (cervicalgia, lombalgia, ernia o scoliosi).

    L'Insegnante di Ginnastica Posturale tiene sempre con sé la vostra scheda di valutazione che gli serve per impostare il lavoro e monitorare i progressi nel corso del tempo. Qualunque patologia va affrontata, dal punto di vista riabilitativo, globalmente, in quanto il corpo umano non è fatto a compartimenti stagni.  Per ottenere risultati ottimali e duraturi occorre avere un approccio globale che corregga anche i compensi posturali che si innescano come conseguenza naturale di qualunque patologia.

    con Lorenzo Conforti

    Lorenzo Conforti è Laureato in Fisioterapia presso la II Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Roma ‘La Sapienza’, specialista in Riabilitazione Pediatrica Neuroevolutiva ed è Chinesiologo sportivo.

    Nasce a Roma il 17/11/1968. Da sempre amante del movimento come libera espressione del sé.

    A 5 anni inizia la Scuola di Nuoto al Centro Sportivo ‘San Leone Magno’ di Roma, due anni dopo pratica il Judo. Sfogliando i libri di medicina e saggistica della biblioteca di famiglia (madre Pediatra, padre Oncologo insegnante di Patologia Generale) scopre precocemente la passione per le scienze biomediche e naturali. A 10 anni frequenta la Suola di Equitazione della prestigiosa SIR (Società Ippica Romana) ‘La Farnesina’ fondata dalla famiglia D'Inzeo e ottiene la Patente Equestre di Cavaliere per la FISE (Federazione Italiana Sport Equestri).

    A circa 14 anni frequenta i corsi di Atletica leggera della FIDAL (CONI - Federazione Italiana di Atletica Leggera) presso lo Stadio dei Marmi a Roma e da liceale sperimenta diversi sport individuali, tra i quali il Tennis, lo Sci Alpino, la Vela e il Wind Surf. Diplomatosi al Liceo scientifico A. Avogadro, frequenta la Facoltà di Economia (solo per un imprevisto non si iscrive al Corso di Medicina ) e lavora come Consulente Aziendale, coltivando però sempre l'interesse per la medicina e le proprietà preventive e terapeutiche del movimento.

    Nel 1991 interrompe gli studi per assolvere il servizio di Leva e partecipa come volontario alle operazioni antiterrorismo in patria durante la prima Guerra del Golfo. Ottenuto il congedo si trasferisce a Montalcino per proseguire gli studi presso l'Università di Siena. Nel frattempo partecipa alla nascita dell'Azienda Agricola ‘Fattoria Casisano Colombaio’, uno splendido complesso edificato tra le colline senesi nei pressi di Montalcino. Da quel periodo di completo isolamento comincia a maturare l'idea di coniugare la passione per lo Sport e l’attività fisica con il lavoro.

    Insoddisfatto per gli studi intrapresi, quindi, decide di abbandonare l’Università (solo 13 anni dopo riprenderà gli studi con Fisioterapia a Medicina) e, tornato a Roma, si dedica alla preparazione fisica generale, alla pratica della Boxe, del Savate, del Muay Thai e allo studio del Jeet Kune Do sotto la guida del M° Patrick Cesarini, attualmente Direttore sportivo della ASD ‘Cesarini Boxe & Muay Tahi Academy’. Intanto, attratto dall’emergente cultura Olistico-Sistemica di quegli anni, coltiva e approfondisce ogni aspetto teorico riguardante la fisiologia e la psicologia di allenamento, l'anatomia funzionale, l’alimentazione aplicata allo sport e la Chinesiologia preventiva, compensativa e adattata. In questo periodo lavora come Agente di Commercio per una società di promozioni aziendali e collabora con un periodico di informazione economica: ‘Sfida’.

    Nel 1997, e per i successivi 4 anni, assume la Direzione di un Wellness Studio nei pressi del quartiere Parioli a Roma e da allora si dedica all'insegnamento delle attività motorie finalizzate al benessere e alla prevenzione primaria*, collaborando con diversi Club sportivi della capitale come Consulente Tecnico, Preparatore Atletico e Personal Trainer interno.

    Collabora con la ACYAM Italia (Asociacion Cultural Internacional de Artes Marciales y Defensa Personal), con Presidente il M° José Fernando Cuspinera Navarro, caposcuola fondatore del Kansen Jitsu Ryu, e Responsabile Europeo il M° Anthony de Santos Alche. E’nominato Rappresentante Nazionale ACYAM come Referente Tecnico in Italia per il settore Fitness e Wellness. Si perfeziona Personal Trainer Master - Sport Specialist e Insegnante Tecnico di III livello federale FIPe (CONI - Federazione Pesistica Italiana) presso l'Università degli Studi di Roma ‘Tor Vergata’.In particolare la sua attenzione è rivolta a tutti coloro che rientrano nelle cosiddette categorie ‘fragili’, tra cui i diversamente abili, gli anziani, soggetti sedentari e donne nel delicato periodo pre o postparto.

    Approfondisce costantemente la sua preparazione in ambito sia chinesiologico generale, sia clinico riabilitativo. E’ socio AIFi (Associazione Italiana Fisioterapisti). E’ iscritto al Registro dell’Unione Nazionale Chinesiologi. E’ Iscritto all’Albo Federale Nazionale FIPe (CONI - Federazione Italiana Pesistica). E' inoltre Docente presso ‘NonSoloFitness’ per i Corsi di formazione professionale che afferiscono all'area posturologica. Attualmente affianca l’educazione e rieducazione posturale, sia individuale, sia in gruppo, con l’attività Clinica che svolge in regime libero professionale presso lo Studio ‘Sport Health’ di Roma.

    NOTE

    (*) In accordo con la definizione di Salute dell'OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità, 1947) e con quanto stabilito dalla Carta di Ottawa nel 1986, documento redatto durante la prima Conferenza internazionale dell'OMS per la promozione della Salute. Nel nostro paese questo principio è esposto dalla Legge n°833 del 1978 che indica la prevenzione come priorità e sancisce l'importanza di educare la persona alla cura consapevole del proprio stato di benessere.

    14:30 - 15:30
  • Taijiquan

    Il Taijiquan o Tai Chi Chuan è una via verso il Benessere

    Praticare quotidianamente Taijiquan, permette di migliorare la salute psico-fisica, accrescere la fluidità dei movimenti, donare una progressiva elasticità corporea e mentale. Si tratta di un'antica disciplina psicofisica cinese basata sui principi della filosofia taoista, è al contempo: una ginnastica dolce, un metodo auto-terapeutico secondo principi della Medicina Tradizionale Cinese, un’arte marziale, una meditazione dinamica e una via di trasformazione e di evoluzione personale.

    Con i suoi movimenti fluidi il Taijiquan è una disciplina fisica e mentale basata sulla meditazione dinamica in armonia con il respiro naturale. Accessibile per chiunque, a qualsiasi età, dona con semplicità, chiarezza mentale e armonia corporea. E’ indicata per recuperare l’equilibrio interiore, per accrescere la forza interiore e la salute, per sentire ed indirizzare la propria energia vitale, per crescere interiormente e in armonia con se ed il prossimo.

    Si tratta di un metodo efficace per trovare armonia, pienezza ed equilibrio. Queste qualità si riflettono velocemente su più aspetti: la gestualità corporea più controllata, raffinata, elegante; la mente più concentrata ma rilassata, lucida, presente, consapevole; lo stato d’animo più pacato, tranquillizzato dalla forza vitale aumentata che consolida le energie psicofisiche spirituali della persona. Metodo di sviluppo della percezione, educazione dei propri sensi spesso ottenebrati o sopiti dona un’inconfondibile sensazione di benessere, di pienezza, di forza, di affermazione di sé.

    Il Taiji Quan (Tai Chi Chuan) è un'arte testata negli anni che esercita delicatamente il corpo, il flusso di energia, e la mente, e può essere utilizzata per la salute, la longevità, la freschezza mentale e lo sviluppo spirituale. Il fine che il Taiji Quan si propone è il benessere, tra cui il raggiungimento di grazia ed equilibrio, la promozione della salute fisica ed emotiva, e lo sviluppo del flusso di energia. Anche se ci sono molte varietà di Taiji Quan oggi, tutti hanno una filosofia comune: il rilassare mente e fisico per fare in modo che l'energia naturale possa fluire liberamente all’interno del corpo.

    Il Taiji Quan, il cui significato è boxe della suprema polarità, è stato sviluppata nel 17 ° secolo da Zhang San Feng, un monaco taoista il quale credeva che i praticanti di arti marziali non hanno bisogno di esercitare energia fisica durante l'esecuzione delle tecniche. Egli era convinto che il rilassamento della mente e del corpo di fronte ad un confronto permette a un praticante di neutralizzare qualsiasi attacco. Molte persone credono che il Taiji Quan non è un'arte marziale a tutti gli effetti, ma solo un esercizio per il relax e la salute. In realtà il Taiji Quan è un particolare stile di Kung Fu cinese, ed è spesso indicato come uno stile interno o “morbido” di arti marziali. In realtà, il Taiji Quan, come tutti gli stili di arti marziali cinesi, contiene sia i componenti interne che esterne, “dure” e “morbide”.

    La filosofia del Taiji Quan

    Il Taiji Quan è stato sviluppato dai monaci taoisti il cui scopo principale è quella di preservare la vita. Normalmente le arti marziali tendono a rendere i loro praticanti bellicosi e aggressivi, il Taiji Quan invece aiuta i suoi adepti a diventare calmi e composti. La natura stessa del suo allenamento, che pone particolare attenzione alla leggerezza, alla gentilezza, e al flusso armonioso di energia, porta naturalmente allo sviluppo di freschezza mentale e all’”armonia cosmica”. I praticanti Taiji Quan sono noti per il loro amore per la libertà, per il disinteresse verso le questioni mondane, e per la giovialità. Un maestro di Taiji Quan, nonostante sia fiducioso delle sue abilità marziali è pacato, umile, tollerante, e in pace con se stesso e con gli altri.

    La convenienza di praticare Taiji Quan

    E' difficile trovare un altro esercizio che è così conveniente. A differenza di molti altri tipi di esercizio, nel Taiji Quan normalmente non si suda molto, nonostante i grandi benefici che possono derivare da esso. Il Taiji Quan può anche essere praticata nello spazio ristretto dell’ ufficio o della camera da letto.  Praticare il Taiji Quan da soli 15 minuti al giorno nel comfort della vostra casa è sufficiente fornire tutto l'esercizio necessario per sviluppare il corpo e la mente.

    Taiji Quan per la Salute e Fitness

    Salute, non significa solo essere liberi dalla malattia, ma una capacità di dormire sonni tranquilli, lavorare energicamente, di pensare con chiarezza, e di essere calmi. Per il fitness, si intende non solo la forza fisica per fare il lavoro pesante, ma la capacità di reagire rapidamente, sopportare il duro lavoro, e di concentrarsi per lungo tempo senza fatica mentale.

    Il Taiji Quan è migliore di altre forme di esercizio di promozione della salute e del fitness. Nel nuoto, nel jogging, e nel karate, per esempio, l'abilità acquisita diminuisce all’avanzare dell’età, nel Taiji Quan le capacita aumentano costantemente al passare degli anni. Questo perché il Taiji Quan è più di esercizio fisico; sviluppa le facoltà interiori di essenza, energia vitale, e mente. Il Taiji Quan è anche efficace per alleviare e prevenire malattie come l'ipertensione, l'artrite, l'asma,l’insonnia, l’emicrania, la depressione e il nervosismo. Se praticato correttamente, può prevenire o alleviare i problemi alle articolazioni.

    L'aspetto meditativo di Taiji Quan e la sua enfasi sul movimento rilassato contribuiscono alla serenità della mente e alla chiarezza del pensiero. Un praticante di Taiji Quan esporrà più entusiasmo e vitalità nel lavoro e nel gioco di una persona comune, e mantiene calma mentale e chiarezza del pensiero, anche in situazioni impegnative.

    Metodo di insegnamento del Taiji Quan

    All’inizio, ci si trova di fronte ad una grande quantità di nuove informazioni. Oltre agli esercizi di stretching, potenziamento muscolare, ed esercizi per l'energia vitale, ci sono i movimenti reali del Taiji Quan. Ogni movimento contiene molti componenti fisici: i movimenti dei piedi,del le gambe, del tronco, delle braccia, delle mani, degli occhi, e il respiro. Questi, però, sono solo i movimenti fisici. C'è anche una componente mentale di fondo in ogni movimento.

    Ogni movimento nel Taiji Quan ha uno scopo specifico. Spetta all’insegnante far comprendere a ogni studente i vari significati, in modo che possa trarre il massimo beneficio dalla pratica. Alcuni insegnanti di Taiji Quan non sono consapevoli dell’intenzione di fondo di ogni movimento, e semplicemente si aspettano che gli studenti semplicemente li seguano facendo una serie di movimenti sconosciuti. Questo metodo di insegnamento spesso porta alla frustrazione e alla mancanza di progressi per lo studente, ed infine, inibisce le capacità dell’allievo di trarre benefici dalla pratica Taiji Quan.

    Imparare Taiji nella nostra scuola è diverso. Nelle lezioni iniziali, si inizierà a imparare a rilassare tutti i muscoli per ridurre la tensione. Dopo il primo mese, si sentirà una differenza nella forza delle braccia e delle gambe, un’aumentata consapevolezza del corpo, maggiore capacità di concentrazione, e un miglioramento della salute generale. Dopo i primi sei mesi, maggiore relax, forza, e concentrazione permetteranno di eseguire una serie di movimenti di base del Taiji Quan, e si sentirà un’energia generale accresciuta.

    Questo progresso, senza inutili frustrazioni è possibile perché, come insegnanti di arti marziali cinesi, comprendiamo la natura di fondo dei movimenti del Taiji Quan, il loro vero scopo, e come insegnare loro sistematicamente ai principianti. Il Taiji Quan è un’Arte Marziale in cui il corpo e la mente si fondono con il respiro, tramite movimenti fluidi simili a una danza. La pratica renderà la circolazione energetica all’interno del corpo estremamente benefica. Per questo viene definita Ginnastica di Lunga Vita o Danza del guerriero.

    Come agisce il Taiji Quan

    A livello fisico i movimenti rotondi e rallentati consentono di rinforzare l'apparato muscolo-scheletrico, mobilizzano le articolazioni, lavorano sugli organi nel rigoroso e pieno rispetto del corpo, che non viene mai sottoposto a forti sollecitazioni. Lo studio del Taiji Quan non è solamente movimento fisico bensì una profonda filosofia di vita che affonda i suoi contenuti nell’antico pensiero Taoista, ogni movimento esprime l'alternanza dello Yin /Yang, di vuoto e pieno: l'uomo e l'universo entrano in unione.

    Taiji Quan in breve

    E’ un’esperienza che può arricchire tutti, un’attività che può essere complementare ad altre. Un gioco di armonie, anche un gioco a due. Richiede attenzione sul proprio corpo e sviluppa padronanza nei movimenti attraverso l’esercizio senso-percettivo. Ricerca l’equilibrio per ottenere rapidità. Fa bene, riduce le rigidità e rasserena.

    con Riccardo Di Vito
    Il principale Maestro di Arti Marziali è Riccardo Di Vito, che insegna Hek Ki Boen Eng Chun Kun (Black Flag Wing Chun). Su di lui basterebbe leggere qui cosa dicono per capire di chi si sta parlando. Studia Kung Fu da più di 15 anni ed ha iniziato ad insegnare arti marziali nel 2007. Nel 2013 ha avviato la sua carriera professionale come insegnante di Wing Chun. Come insegnante professionista di Wing Chun Kung Fu, forma diversi altri Istruttori di Arti Marziali in Italia e all'Estero. Essere un allenatore di Wing Chun nella Scuola è stata la realizzazione del suo sogno ed è per questo che ha un approccio unico su come insegnare le arti marziali anche ai principianti. Lui è un vero insegnante di arti marziali, professionale, con un'alta capacità formativa.
    Dal novembre 2011 è Allievo diretto (quinta generazione) del Gran Maestro Kenneth Lin Xiang Fuk, della famiglia Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Il 26 gennaio 2013 ha fatto il Bai Shi con il Gran Maestro Lin, promettendo di studiare e diffondere l’Hek Ki Boen Eng Chun in Italia e nel mondo, preservandolo e diventandone il guardiano.
    Oggi è Capo Istruttore e Responsabile Nazionale per l’Italia. Nel giorno del Bai Shi il Maestro gli ha assegnato il nome Lín Róng Sài (林容賽 - "famoso per la voglia di competere"). Nel 2013 ha trasformato la sua Scuola Tradizionale in una vera e propria Scuola Professionale, facendo dell’insegnamento il suo lavoro. Mente, Corpo e Spirito lavorano all’unisono per l’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, oggi. Nel maggio 2013, a Los Angeles, ha ricevuto il Primo Livello Master, dopo una settimana di test scritti, fisici e relativi alle capacità di insegnamento. Riveste  anche la carica di Responsabile Regionale Kung Fu per lo C.S.A.In. Lazio, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal CONI dal 2013.
    Il suo sito internet è www.riccardodivito.it 
    Interviste:

    Riccardodivito.it Aprile 2014

    http://www.riccardodivito.it/intervista-al-maestro-riccardo-di-vito/

    New Bushido.it Aprile 2014

    http://www.newbushido.it/index.php/7-notizie/70-hkb-intervista-riccardo-di-vito.html

    New Martial Hero Magazine Maggio 2014

    Su richiesta (divito.riccardo@gmail.com)

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Certificazioni:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]
    • Maestro di Hek Ki Boen Eng Chun
    • Maestro di Kung Fu
    • Maestro di Wing Chun
    15:30 - 17:00
  • Kung Fu Bambini

    Il programma del corso di Kung Fu bambini (dai 3 agli 11 anni) ha come scopo quello di avviare all'attività sportiva i giovani praticanti. La formazione che proponiamo è atta a sviluppare le abilità sociali, che avrà una positiva interazione con altri della sua età ed imparerà a riconoscere ed affrontare eventuali pericoli. I bambini sono seguiti dal Maestro e da due collaboratori, per garantire un percorso serio e formativo ai bambini, che lavorano divisi per fasce d'età.

    La nostra priorità è sviluppare la disciplina dei praticanti. Le arti marziali incoraggiano i piccoli praticanti ad avere una buona condotta e a diventare un buon esempio per gli altri. Oltretutto, è particolarmente curato lo sviluppo motorio, con una giusta proporzione di coordinazione, equilibrio, controllo e fitness.

    Attraverso esercizi mirati, il corso di Kung Fu bambini lavora proprio sulla loro attenzione, divenendo base indispensabile per l'acquisizione di un metodo di lavoro anche per lo studio e per il futuro professionale. La prima abilità che viene insegnata nel programma è proprio la concentrazione. Nonostante si facciano passare gli allenamenti come giochi, i bambini acquisiscono sempre più sicurezza, mentre si divertono.

    La frequentazione di una Scuola così seria, internazionalmente riconosciuta come una delle più preparate sul tema, rafforza anche i valori della famiglia, proponendo un modello da seguire nella figura del Maestro, che utilizza alcuni minuti delle lezioni per trasmettere valori della vita comune ai piccoli. La Scuola è anche il centro di formazione per i futuri Insegnanti di Kung Fu per bambini.

    I genitori chiedono sempre che i figli imparino a porsi degli obiettivi. Il nostro programma di Kung Fu per bambini ha un sistema di ricerca dell'obiettivo giornaliero, combinato con una promozione bimestrale. Non solo! Chiedono spesso un'attività che dia al bambino un atteggiamento positivo. Il curriculum è sviluppato per potenziare ogni abilità del praticante, in ogni classe, con miglioramenti visibili, dando modo ai piccoli di assaporare il gusto di raggiungere obiettivi con il duro lavoro. Il programma, in ultimo, svilupperà memoria e responsabilità, usufruendo di giochi specifici per l'allenamento della mente ed il gioco di squadra.

    Il bambino può allenarsi da 2 a 5 volte a settimana, quindi da 8 a 20 incontri al mese. Offriamo un percorso educativo serio: concentrarsi quando gli altri parlano; creare un contatto visivo quando si fanno le cose; cosa fare quando c’è un'emergenza; interagire con gli altri in un'atmosfera positiva. Impareranno tutto questo e in più lo faranno divertendosi! Kung Fu per Bambini a Roma? Ovviamente alla S.S.D. Il Cerchio a R.L.!

    con Lorenzo SimonciniLorenzo Simoncini inizia la pratica dell’HKB Eng Chun nel dicembre del 2013 all’età di 16 anni, presso una palestra di Roma. Inizia così la sua avventura come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito, il quale, dopo un anno, fonda l’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Diventato maggiorenne, nel 2015, entra nel corso istruttori di kung fu per bambini e comincia da subito la pratica di insegnamento, prima come assistente, poi gestendo da solo le classi di bambini dai 3 ai 14 anni all’interno dell’Accademia. Verso la fine del 2016, ormai cintura verde, entra nel programma di formazione attraverso l’Instructor Certified Program e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. 17:00 - 18:00
  • Brazilian Jiu Jitsu

    Brazilian Jiu Jitsu

    Il Brazilian Jiu Jitsu offre un approccio sano e divertente ai principi ed alla disciplina delle arti marziali, perché permette di sviluppare la naturale tendenza umana alla lotta, conservando una condotta sempre rispettosa e leale nei confronti del partner.

    Nel corso si insegna la duttile e vincente mentalità del Jiu Jiutsu Brasiliano a terra, dove l’applicazione dei suoi principi rende i lottatori sensibili e ricettivi, dando loro l'opportunità di mettere in campo diverse strategie, sia per lavorare con finalità agonistiche, sia per allenarsi in modo amatoriale, ma molto attento ai particolari.

    Gli allenamenti sono seri e tenaci, tesi al miglioramento dei praticanti, affinché riescano a battere gli avversari  senza infliggere colpi o percussioni di  braccia o di gambe. La naturale conseguenza è lo sviluppo della capacità di saper gestire situazioni particolarmente spiacevoli, senza arrecare danni irreversibili.

    I principi del Jiu Jitsu vertono tutti sulla cedevolezza, ma è affascinante vedere anche l'abilità strategica che hanno i praticanti! Con l'allenamento continuo e costante di questa nobile quanto antica arte è possibile anche partire da un approccio ludico ricreativo per poi avvicinarsi gradualmente alle competizioni sportive. Morbidezza ed elasticità sono la chiave di volta di questa Arte.

    con Alessandro Aglieri RinellaAlessandro Aglieri Rinella è un Insegnante di Brazilian Jiu Jitsu della famiglia Budo Clan, allievo diretto del Maestro Dario Bacci, Presidente dell'Unione Italia Jiu Jitsu, nonché organizzatore delle competizioni ufficiali italiane di BJJ. I suoi risultati sportivi sono stati i seguenti: 2°classificato Campionato Italiano BJJ/GRAPPLING (Gi) FIGMMA 2014 1°classificato Campionato Italiano di Grappling No-Gi FIGMMA 2015 3°classificato Campionato Italiano BJJ/GRAPPLING (Gi) FIGMMA 2015 1°Classificato Napoli CHALLANGE IBJJF 2016 1°Classificato Roma CHALLANGE IBJJF 2016   Svolge da noi le lezioni della durata di un'ora e mezza, in cui si comincia con stretching e riscaldamento per poi passare allo studio delle tecniche. L'ultima mezzora è dedicata alla lotta coi compagni. A differenza di altre discipline lo sparring libero tra compagni è una parte imprescindibile nel processo di apprendimento, poiché permette ai praticanti di imparare ad applicare in maniera efficace le tecniche studiate su avversari non collaborativi. 18:00 - 19:30
  • Qi Gong

    Il Qi Gong è un’Arte della Tradizione Cinese che riguarda il movimento, il rilassamento, la respirazione, la meditazione. Quello che viene praticato nella nostra struttura di Roma riguarda il Benessere e la Salute della persona, per questo la sua teoria e la sua pratica sono posti all'interno della Medicina Tradizionale Cinese.

    Occorre diventare Artisti? Non necessariamente, poiché il Qi Gong per la Salute ed il Benessere ha un metodo praticabile da chiunque e in vari modi e livelli.

    Il Qi Gong ha una storia millenaria e anche la scienza moderna lo ha studiato, con i suoi protocolli e metodi di valutazione. Sono pubblicati molti studi e ricerche, facilmente ottenibili anche con la navigazione internet. E’ praticato da migliaia di persone nel mondo e anche in Italia si sta diffondendo sempre di più.

    Spesso viene praticato come integrazione di discipline sportive, avendo effetti equilibranti e potenzianti che fanno aumentare le prestazioni nelle singole discipline. Il Qi Gong riscuote sempre un crescente successo, perché funziona nella sua semplicità e praticabilità.

    Il Qi Gong apporta beneficio e potenziamento a livello della salute, promuovendo l’energia interna del corpo, stimolando le funzioni del corpo umano: questo viene fatto con tecniche di rilassamento, di movimento e di respirazione, le quali, unite con la concentrazione mentale e la meditazione, creano le condizioni per un'ottima salute, un aumento della capacità di concentrazione e della memoria, nonché apporta benessere emotivo e si vive più rilassati. La persona si sente più forte e vigorosa, più calma e concentrata, dinamica e reattiva.

    In sintesi, con la pratica costante, ci si sente meglio, si mangia meglio, si beve meglio, si instaura un bel rapporto col proprio corpo e con la propria individualità, si migliora la capacità di muoversi, di respirare, di pensare e di viversi le emozioni, si migliora la propria socialità.

    Per scoprire cos'è veramente occorre praticarlo, per questo a Roma, nella nostra struttura abbiamo deciso di dare vita ad un corso di due volte a settimana (per iniziare), nel quale si entrerà in questa disciplina in maniera piena e divertente, con l'Insegnante Fabio Rossetti.

    con Fabio Rossetti

    Fabio Rossetti inizia a praticare, studiare e quindi insegnare il Qi Gong dopo un lungo periodo di preparazione, costellato da molteplici esperienze in altre discipline orientali ed occidentali.

    Nei primi vent'anni di età si dedica allo sport agonistico, calcio e pallavolo, per poi dedicarsi alla ginnastica artistica a livello amatoriale a Parigi e così come al Funk Style. Da bambino pratica per due anni il Karate Wado Ryu presso la scuola dello zio, rimanendo subito attratto dalle discipline e dalle filosofie orientali, imperniate sul rapporto esistente tra l’uomo, la natura e la spiritualità.

    A ventun'anni trova il suo percorso di vita nella forma e nell'essenza del Qi Gong, orientandosi all'apprendimento delle sue tre branche classiche: medico, marziale e meditativo.

    In modo particolare si orienta verso gli ambiti medico e meditativo, vertendo l’insegnamento maggiormente verso un benessere quotidiano, spinto anche dalle esperienze nell'ambito sanitario dove è in contatto con persone in difficoltà, soprattutto a livello di benessere e salute.

    Il titolo di istruttore viene conseguito presso l'Istituto Superiore di Medicina Tradizionale Cinese Villa Giada di Roma ed ottiene anche l'attestato di Istruttore di Qi Gong da parte dello C.S.A.In Lazio.

    Nel 2015 fonda la Scuola “Tiao Hunyuan Sanbao”, al fine di divulgare ed insegnare il Qi Gong.

    L’idea del metodo della Scuola è che ciò che si apprende nella pratica del Qi Gong, venga trasferito nel quotidiano e sia quindi spendibile nella vita di tutti i giorni, visto che tradizionalmente venne creato e sviluppato per stare bene e vivere bene.

    Altra idea cardine è la possibilità reale d’integrazione e d’adattamento in una cultura occidentale, tramite i punti in comune esistenti, facendo sì che il Qi Gong si integri senza perdere nulla della propria essenza e chi pratica non si snaturi, quanto si trasformi in modo armonico ed equilibrato facendo una sintesi personale.

    Nella pratica, Shifu Fabio Rossetti annovera tecniche che vanno dai Liuzijue ( I Sei Suoni ) , al Lingzishu ( Tecnica della Forza Ling) , alle tecniche del Zhi Neng Qi Qong, alla forma Xin Shen Zhuang (Forma dell’integrazione Spirito - Corpo), ai Baduanjin ( gli Otto Pezzi di Broccato) e all'insieme di altre tecniche minori ed esercizi di meditazione, strutturate in un programma di apprendimento accessibile, pratico e funzionale.

    19:30 - 20:30
  • Tang Su Do Hak WonIl Tang Su Do Hak Won è un’arte marziale tradizionale che mira a sviluppare la capacità di sopravvivenza fisica, animica e spirituale, secondo la filosofia del Tao (Do). I Praticanti dell'Hak Won risalgono il fiume controcorrente come fanno i salmoni, in cerca della sorgente d'acqua pura, guidati dal Capo Scuola, CHONG NYE NIM Roberto D. VILLALBA. con Huza ClaudiuHuza Claudiu è Istruttore II Dan di Tang Su Do (karate coreano tradizionale); è allievo diretto del Gran Maestro Roberto Daniel Villalba, il quale portò questa antica arte marziale in Italia nel 1977 Il Kyosa Huza Claudiu inizia a praticare il Tang Su Do nell’ottobre del 2006 all’età di 10 anni. Nel 14 maggio 2011 ha superato l’esame per la cintura nera I Dan davanti la Commissione Tecnica dell’I.T.A. (International Tang Su Do Accademy). Nel 14 maggio 2014 è stato promosso II Dan. Dopo 3 anni di tirocinio affianco al suo Maestro, nel 2014 ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento diplomandosi Kyosa con la matricola A.I. 0216. Da settembre 2017 insegna nella nostra Accademia. 20:30 - 22:30

venerdì

  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Silvio RomalliSilvio Romalli si avvicina alle arti marziali e agli sport da combattimento con il Full Contact, che pratica con passione dal 1997 al 2000. Successivamente al trasferimento del suo insegnante, inizia un lungo periodo di ricerca e sperimentazione, durante il quale approccia diversi stili di kung fu e scuole di kick boxing. Non trova però la sua strada e, dopo anni di tentativi, accantona l’idea delle arti marziali, fino al 2014. A 32 anni, quando ormai comincia a sentirsi un po vecchio per iniziare una disciplina marziale, sente parlar bene da più voci del Maestro Riccardo Di Vito e dell’Hek Ki Boen Eng Chun. Decide di darsi un’ultima chance: gli basta una chiacchierata informale con il Maestro per capire di aver finalmente trovato quello che cerca da sempre. Inizia la pratica dell’HKB all’apertura dell’Accademia Nazionale “Il Cerchio,” nel novembre del 2014, e dopo soltanto 5 mesi di studio entra nel programma di formazione per istruttori certificati. Nel giugno del 2015 comincia a insegnare all’interno dell’Accademia, prima nelle classi Orientation, poi anche in quelle Leadership. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. 9:30 - 10:30
  • Wing Chun (Leadership)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema di combattimento cinese che contiene elementi di striking ed elementi di grappling, facendone una disciplina completa. Dopo il primo periodo di orientamento, si entra nel vivo dei programmi dell'Elite Leadership Class, in cui si lavora sull'Arte Marziale Tradizionale con un approccio sempre più impegnativo.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Silvio RomalliSilvio Romalli si avvicina alle arti marziali e agli sport da combattimento con il Full Contact, che pratica con passione dal 1997 al 2000. Successivamente al trasferimento del suo insegnante, inizia un lungo periodo di ricerca e sperimentazione, durante il quale approccia diversi stili di kung fu e scuole di kick boxing. Non trova però la sua strada e, dopo anni di tentativi, accantona l’idea delle arti marziali, fino al 2014. A 32 anni, quando ormai comincia a sentirsi un po vecchio per iniziare una disciplina marziale, sente parlar bene da più voci del Maestro Riccardo Di Vito e dell’Hek Ki Boen Eng Chun. Decide di darsi un’ultima chance: gli basta una chiacchierata informale con il Maestro per capire di aver finalmente trovato quello che cerca da sempre. Inizia la pratica dell’HKB all’apertura dell’Accademia Nazionale “Il Cerchio,” nel novembre del 2014, e dopo soltanto 5 mesi di studio entra nel programma di formazione per istruttori certificati. Nel giugno del 2015 comincia a insegnare all’interno dell’Accademia, prima nelle classi Orientation, poi anche in quelle Leadership. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. 10:30 - 11:30
  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Silvio RomalliSilvio Romalli si avvicina alle arti marziali e agli sport da combattimento con il Full Contact, che pratica con passione dal 1997 al 2000. Successivamente al trasferimento del suo insegnante, inizia un lungo periodo di ricerca e sperimentazione, durante il quale approccia diversi stili di kung fu e scuole di kick boxing. Non trova però la sua strada e, dopo anni di tentativi, accantona l’idea delle arti marziali, fino al 2014. A 32 anni, quando ormai comincia a sentirsi un po vecchio per iniziare una disciplina marziale, sente parlar bene da più voci del Maestro Riccardo Di Vito e dell’Hek Ki Boen Eng Chun. Decide di darsi un’ultima chance: gli basta una chiacchierata informale con il Maestro per capire di aver finalmente trovato quello che cerca da sempre. Inizia la pratica dell’HKB all’apertura dell’Accademia Nazionale “Il Cerchio,” nel novembre del 2014, e dopo soltanto 5 mesi di studio entra nel programma di formazione per istruttori certificati. Nel giugno del 2015 comincia a insegnare all’interno dell’Accademia, prima nelle classi Orientation, poi anche in quelle Leadership. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. 13:30 - 14:30
  • Kung Fu Bambini

    Il programma del corso di Kung Fu bambini (dai 3 agli 11 anni) ha come scopo quello di avviare all'attività sportiva i giovani praticanti. La formazione che proponiamo è atta a sviluppare le abilità sociali, che avrà una positiva interazione con altri della sua età ed imparerà a riconoscere ed affrontare eventuali pericoli. I bambini sono seguiti dal Maestro e da due collaboratori, per garantire un percorso serio e formativo ai bambini, che lavorano divisi per fasce d'età.

    La nostra priorità è sviluppare la disciplina dei praticanti. Le arti marziali incoraggiano i piccoli praticanti ad avere una buona condotta e a diventare un buon esempio per gli altri. Oltretutto, è particolarmente curato lo sviluppo motorio, con una giusta proporzione di coordinazione, equilibrio, controllo e fitness.

    Attraverso esercizi mirati, il corso di Kung Fu bambini lavora proprio sulla loro attenzione, divenendo base indispensabile per l'acquisizione di un metodo di lavoro anche per lo studio e per il futuro professionale. La prima abilità che viene insegnata nel programma è proprio la concentrazione. Nonostante si facciano passare gli allenamenti come giochi, i bambini acquisiscono sempre più sicurezza, mentre si divertono.

    La frequentazione di una Scuola così seria, internazionalmente riconosciuta come una delle più preparate sul tema, rafforza anche i valori della famiglia, proponendo un modello da seguire nella figura del Maestro, che utilizza alcuni minuti delle lezioni per trasmettere valori della vita comune ai piccoli. La Scuola è anche il centro di formazione per i futuri Insegnanti di Kung Fu per bambini.

    I genitori chiedono sempre che i figli imparino a porsi degli obiettivi. Il nostro programma di Kung Fu per bambini ha un sistema di ricerca dell'obiettivo giornaliero, combinato con una promozione bimestrale. Non solo! Chiedono spesso un'attività che dia al bambino un atteggiamento positivo. Il curriculum è sviluppato per potenziare ogni abilità del praticante, in ogni classe, con miglioramenti visibili, dando modo ai piccoli di assaporare il gusto di raggiungere obiettivi con il duro lavoro. Il programma, in ultimo, svilupperà memoria e responsabilità, usufruendo di giochi specifici per l'allenamento della mente ed il gioco di squadra.

    Il bambino può allenarsi da 2 a 5 volte a settimana, quindi da 8 a 20 incontri al mese. Offriamo un percorso educativo serio: concentrarsi quando gli altri parlano; creare un contatto visivo quando si fanno le cose; cosa fare quando c’è un'emergenza; interagire con gli altri in un'atmosfera positiva. Impareranno tutto questo e in più lo faranno divertendosi! Kung Fu per Bambini a Roma? Ovviamente alla S.S.D. Il Cerchio a R.L.!

    con Lorenzo SimonciniLorenzo Simoncini inizia la pratica dell’HKB Eng Chun nel dicembre del 2013 all’età di 16 anni, presso una palestra di Roma. Inizia così la sua avventura come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito, il quale, dopo un anno, fonda l’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Diventato maggiorenne, nel 2015, entra nel corso istruttori di kung fu per bambini e comincia da subito la pratica di insegnamento, prima come assistente, poi gestendo da solo le classi di bambini dai 3 ai 14 anni all’interno dell’Accademia. Verso la fine del 2016, ormai cintura verde, entra nel programma di formazione attraverso l’Instructor Certified Program e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. 16:45 - 17:30
  • Kung Fu Bambini

    Il programma del corso di Kung Fu bambini (dai 3 agli 11 anni) ha come scopo quello di avviare all'attività sportiva i giovani praticanti. La formazione che proponiamo è atta a sviluppare le abilità sociali, che avrà una positiva interazione con altri della sua età ed imparerà a riconoscere ed affrontare eventuali pericoli. I bambini sono seguiti dal Maestro e da due collaboratori, per garantire un percorso serio e formativo ai bambini, che lavorano divisi per fasce d'età.

    La nostra priorità è sviluppare la disciplina dei praticanti. Le arti marziali incoraggiano i piccoli praticanti ad avere una buona condotta e a diventare un buon esempio per gli altri. Oltretutto, è particolarmente curato lo sviluppo motorio, con una giusta proporzione di coordinazione, equilibrio, controllo e fitness.

    Attraverso esercizi mirati, il corso di Kung Fu bambini lavora proprio sulla loro attenzione, divenendo base indispensabile per l'acquisizione di un metodo di lavoro anche per lo studio e per il futuro professionale. La prima abilità che viene insegnata nel programma è proprio la concentrazione. Nonostante si facciano passare gli allenamenti come giochi, i bambini acquisiscono sempre più sicurezza, mentre si divertono.

    La frequentazione di una Scuola così seria, internazionalmente riconosciuta come una delle più preparate sul tema, rafforza anche i valori della famiglia, proponendo un modello da seguire nella figura del Maestro, che utilizza alcuni minuti delle lezioni per trasmettere valori della vita comune ai piccoli. La Scuola è anche il centro di formazione per i futuri Insegnanti di Kung Fu per bambini.

    I genitori chiedono sempre che i figli imparino a porsi degli obiettivi. Il nostro programma di Kung Fu per bambini ha un sistema di ricerca dell'obiettivo giornaliero, combinato con una promozione bimestrale. Non solo! Chiedono spesso un'attività che dia al bambino un atteggiamento positivo. Il curriculum è sviluppato per potenziare ogni abilità del praticante, in ogni classe, con miglioramenti visibili, dando modo ai piccoli di assaporare il gusto di raggiungere obiettivi con il duro lavoro. Il programma, in ultimo, svilupperà memoria e responsabilità, usufruendo di giochi specifici per l'allenamento della mente ed il gioco di squadra.

    Il bambino può allenarsi da 2 a 5 volte a settimana, quindi da 8 a 20 incontri al mese. Offriamo un percorso educativo serio: concentrarsi quando gli altri parlano; creare un contatto visivo quando si fanno le cose; cosa fare quando c’è un'emergenza; interagire con gli altri in un'atmosfera positiva. Impareranno tutto questo e in più lo faranno divertendosi! Kung Fu per Bambini a Roma? Ovviamente alla S.S.D. Il Cerchio a R.L.!

    con Lorenzo SimonciniLorenzo Simoncini inizia la pratica dell’HKB Eng Chun nel dicembre del 2013 all’età di 16 anni, presso una palestra di Roma. Inizia così la sua avventura come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito, il quale, dopo un anno, fonda l’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai. Diventato maggiorenne, nel 2015, entra nel corso istruttori di kung fu per bambini e comincia da subito la pratica di insegnamento, prima come assistente, poi gestendo da solo le classi di bambini dai 3 ai 14 anni all’interno dell’Accademia. Verso la fine del 2016, ormai cintura verde, entra nel programma di formazione attraverso l’Instructor Certified Program e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. 17:30 - 18:30
  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Enrico Mauriello
    Enrico Mauriello inizia la pratica delle arti marziali con l'HKB Eng Chun nel 2013, come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito. Dopo un anno dedica gran parte del suo tempo nella pratica del sistema e nell'aiutare il Maestro nell'apertura dell’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, a Roma. Entra nel corso istruttori nel 2015 e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel 2016 insegna per alcuni mesi ad Orvieto, dove apre un gruppo di studio e poi in Spagna, dove risiede per sei mesi. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. Contestualmente, oltre ad insegnare nell'Accademia, segue diversi praticanti in privato e apre la Scuola di Roma Nord, nella POLISPORTIVA PALAURELIO, in Via di Boccea 360, a Roma.
    18:30 - 19:30
  • Wing Chun (Leadership)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema di combattimento cinese che contiene elementi di striking ed elementi di grappling, facendone una disciplina completa. Dopo il primo periodo di orientamento, si entra nel vivo dei programmi dell'Elite Leadership Class, in cui si lavora sull'Arte Marziale Tradizionale con un approccio sempre più impegnativo.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Enrico Mauriello
    Enrico Mauriello inizia la pratica delle arti marziali con l'HKB Eng Chun nel 2013, come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito. Dopo un anno dedica gran parte del suo tempo nella pratica del sistema e nell'aiutare il Maestro nell'apertura dell’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, a Roma. Entra nel corso istruttori nel 2015 e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel 2016 insegna per alcuni mesi ad Orvieto, dove apre un gruppo di studio e poi in Spagna, dove risiede per sei mesi. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. Contestualmente, oltre ad insegnare nell'Accademia, segue diversi praticanti in privato e apre la Scuola di Roma Nord, nella POLISPORTIVA PALAURELIO, in Via di Boccea 360, a Roma.
    19:30 - 20:30
  • Wing Chun (Orientation)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema articolato in diverse classi, per offrire a tutti l'opportunità di apprenderlo gradualmente, sia nei suoi elementi di striking, sia in quelli di grappling, arrivando a conoscere una disciplina completa. Si tratta del frutto di una lunga storia e tradizione, risalente al Tempio di Shaolìn (少林) del Sud, nel Fujian. Pur non essendo una disciplina sportiva, ma un'Arte Marziale Tradizionale, può essere adattata al contesto sportivo.

    All'interno del primo percorso di studi, l'Orientation Program, si lavora sulle basi del sistema, sia in termini di posizioni che di tecniche, dalla difesa personale al combattimento istintivo. Ci sono tre componenti di base per il nostro programma: difesa personale, capacità fisiche e abilità nella vita.

    Ci sono due tipi di Auto-Difesa: una Reale ed una Strategica. La Reale Auto-Difesa è quando qualcuno cerca di farti del male fisicamente: nel corso del programma forniamo gli strumenti per farli smettere-, Strategica è quando si prevengono i problemi prima ancora che sorgano: si tratta di usare la mente, la fiducia che hai in te stesso, il modo di stare in piedi e parlare. In due parole, Auto-Difesa è essere al sicuro. Dire 'Auto-Difesa,' è dire 'Be Safe' (essere sicuri) e noi siamo qui per insegnarlo.

    Le capacità fisiche comprendono tutti i grandi benefici che ci si aspetta dalle arti marziali: forza, flessibilità, resistenza, equilibrio, coordinazione, agilità, ognuno dei quali vi aiuterà con lo sport in generale, ma anche a sviluppare abitudini di sano esercizio così importanti per una qualità della vita migliore. In due parole, abilità fisiche significa essere sano e vivere meglio.

    Infine, ci sono le abilità nella vita di tutti i giorni. Molte persone pensano che nelle arti marziali è tutto basato su capacità di auto-difesa o solo fisiche, ma in una buona Scuola, ben presto si scopre che sono le abilità della vita che fanno delle arti marziali un'attività così importante. Le abilità nella vita sono la fiducia acquisita in se stessi, l'attenzione e la concentrazione sviluppati, il senso di soddisfazione che deriva dall'essere parte di un gruppo positivo, un'atmosfera di squadra, ma tu sei quello che ha fatto accadere le cose: ti sei guadagnato la cintura, hai rotto i tuoi vecchi schemi. In due parole, abilità nella vita è essere più felice...

    Quindi, il nostro programma nasce per essere più sicuro, sano e più felice.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Enrico Mauriello
    Enrico Mauriello inizia la pratica delle arti marziali con l'HKB Eng Chun nel 2013, come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito. Dopo un anno dedica gran parte del suo tempo nella pratica del sistema e nell'aiutare il Maestro nell'apertura dell’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, a Roma. Entra nel corso istruttori nel 2015 e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel 2016 insegna per alcuni mesi ad Orvieto, dove apre un gruppo di studio e poi in Spagna, dove risiede per sei mesi. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. Contestualmente, oltre ad insegnare nell'Accademia, segue diversi praticanti in privato e apre la Scuola di Roma Nord, nella POLISPORTIVA PALAURELIO, in Via di Boccea 360, a Roma.
    20:30 - 21:30
  • Wing Chun (Leadership)

    Il sistema HKB Wing Chun è un sistema di combattimento cinese che contiene elementi di striking ed elementi di grappling, facendone una disciplina completa. Dopo il primo periodo di orientamento, si entra nel vivo dei programmi dell'Elite Leadership Class, in cui si lavora sull'Arte Marziale Tradizionale con un approccio sempre più impegnativo.

    Nella nostra Scuola si seguono gli insegnamenti del Gran Maestro Lin Xiang Fuk, che contiene in sé tutti gli elementi filosofici, marziali e curativi della disciplina del Kung Fu.

    L'addestramento del Maestro Riccardo Di Vito, conosciuto in ambito nazionale ed internazionale come uno dei maggiori esperti della disciplina, è adatto a tutti, perché ogni Allievo segue un percorso singolo di crescita, partecipando alle lezioni di gruppo o a quelle private.

    Ogni lezione prevede una fase di riscaldamento, lo studio di posizioni, footwork, tecniche singole di braccia e gambe, applicazioni, forme, difesa personale, l'uso di colpitori, lo scambio libero (sparring). In questo modo, tutti possono praticare in piena sicurezza.

    Il fine dell'addestramento non è l'agonismo sportivo, ma una migliore consapevolezza di se stessi, dei propri limiti e dei pericoli che ci circondano. Si impara a migliorare il rapporto con il proprio corpo, aumentando la fiducia in se stessi, alla ricerca di un equilibrio tanto fisico quanto interiore, in un clima sano e sereno, privo di eccessi.

    Le tecniche del sistema HKB Wing Chun prevedono colpi con tutti gli arti, senza alcuna esclusione (spalla, gomito, pugno, palmo, ginocchio, anca, piede, etc.). Come nel pugilato occidentale sono presenti diretto, gancio e montante, ma a questi si aggiungono le tipologie tutte orientali con le falangi, impiegate in vari modi. Sono presenti pochi calci (devastanti), che vengono allenati, come le tecniche di braccia, in tutte le distanze del combattimento, dalla lunga alla lotta in piedi. Non è presente la lotta a terra.

    Si prevede lo studio del combattimento a mani nude e con armi corte e lunghe, da taglio e contundenti. Parte del programma è dedicato all'apprendimento e all'applicazione di tecniche e metodi per la difesa personale. Una parte del corso prevede lo studio della teoria del combattimento individuale, con i suoi principi ed i concetti che stanno dietro questa Arte Marziale. Ci sono esercizi singoli per il miglioramento della coordinazione, del potenziamento e dell'elasticità del corpo. Si eseguono parecchi esercizi in coppia.

    Si studiano tutte le forme dell'HKB Wing Chun, senza restrizioni di nessuna natura o segreti, che in quest'Arte Marziale sono solitamente messi in mezzo per non permettere agli Allievi una crescita sensibile ed un addestramento serio e completo. Per accedere ai corsi, a parte il pagamento della retta ed il certificato di sana e robusta costituzione fisica, è necessaria tanta buona volontà ed un bel sorriso.

    [divider marginbottom="0" margintop="10"]

    Benefici della pratica:

    [divider marginbottom="0" margintop="20"]

    • Si ottiene una buona forma fisica e mentale
    • Migliora la funzione cardiaca e polmonare e riduce il rischio di malattie cardiache
    • Tonifica i principali gruppi muscolari
    • Bruciare calorie durante e dopo l'allenamento
    • Sviluppa la coordinazione e l'agilità tipiche di un praticante di arti marziali
    • Ti permette di diventare un esperto di arti marziali
    • Migliora la densità ossea
    • Migliora la postura, la forza e la stabilità
    • Costruisce fiducia in se stessi, forza e potenza
    • Permette di spingere i tuoi limiti sempre più avanti
     
    con Enrico Mauriello
    Enrico Mauriello inizia la pratica delle arti marziali con l'HKB Eng Chun nel 2013, come allievo diretto del capo istruttore Riccardo Di Vito. Dopo un anno dedica gran parte del suo tempo nella pratica del sistema e nell'aiutare il Maestro nell'apertura dell’Accademia nazionale dell’Hek Ki Boen Eng Chun Pai, a Roma. Entra nel corso istruttori nel 2015 e, dopo pochi mesi, comincia a insegnare all’interno dell’Accademia. Nel 2016 insegna per alcuni mesi ad Orvieto, dove apre un gruppo di studio e poi in Spagna, dove risiede per sei mesi. Nel ottobre 2017 prende la qualifica di Istruttore Certificato di Primo Livello, Cintura Nera. Contestualmente, oltre ad insegnare nell'Accademia, segue diversi praticanti in privato e apre la Scuola di Roma Nord, nella POLISPORTIVA PALAURELIO, in Via di Boccea 360, a Roma.
    21:30 - 22:30
lunmarmergiovensabdom
9:00
9:30
10:30
11:30
12:30
13:30
14:30
15:30
16:45
17:00
17:30
18:00
18:30
19:30
20:30
21:30
22:30