Arti Interne

Le Arti Interne

yi jin jingSpesso e volentieri riceviamo richieste di informazioni da parte degli “addetti ai lavori” in merito a costi, orari e discendenze familiari delle Arti Interne che vengono insegnate nel nostro Centro di Formazione. Alcune volte, invece, neofiti, a digiuno di qualsiasi informazioni su cosa siano, ci chiedono a cosa servano queste Arti. Vediamo un punto importante che è condiviso da Qi Gong, Taiji e Wing Chun, che vengono insegnate qui, parliamo dello stretching.

Il lavoro interno, inteso in senso puramente fisico, è il pilastro fondamentale della pratica delle Arti Marziali Tradizionali Cinesi, così come delle Arti della Lunga Vita. Si eseguono esercizi sulla struttura interna e profonda del corpo, affinché questo cambi e sviluppi forza elastica esplosiva. Alcuni la chiamano Power Stretching, che non è altro se non il fulcro del Qi Gong, presente in tutte le discipline Tradizionali. In alcune Scuole, come la nostra, si implementa il lavoro di allungamento con il Yi Jin Jing, il “cambiamento dai muscoli ai tendini”, una serie di esercizi tradizionali per l’utilizzo sempre più efficiente di tendini, fasce e legamenti.

Il lavoro che viene fatto nelle classi di Arti Interne serve per sviluppare l’energia attraverso allungamenti e contrazioni muscolari. I movimenti non sono mai lineari, perché si lavora in modo dinamico, attivo, dove si seguono da due a sei direzioni. Le contrazioni muscolari sono eccentriche, con incremento del lavoro muscolare e la forza si sviluppa in espansione centrale e si propaga in sei direzioni. Il praticante diventa, quindi, più potente ed esplosivo, riuscendo a sviluppare tutte le qualità contrattili e cinestetiche. Attraverso vibrazioni muscolari e variazioni toniche accumula una notevole forza di spinta, dovuta alla maggior stabilità della struttura, un buon appoggio al terreno ed una distribuzione equilibrata di forze.

La contrapposizione di forze di trazione permette al corpo di lavorare in allungamento profondo (propriocettività), inibendo le contrazioni massimali e sollecitando (eccitando) l’allungamento globale dei muscoli. Si hanno, in sostanza, tre tipi di lavoro, statico, dinamico e a spirale. Si innalza, così, il livello psico-fisico dei praticanti, che aumentano l’efficienza fisica e funzionale. Attraverso questo lavoro minuzioso interno si affinano le capacità percettive e neuromotorie, che aiutano equilibrio, postura e coordinazione.

Lo stretching delle Arti Interne rende i praticanti forti, veloci, flessibili e permette lo sviluppo di particolari capacità mentali e corporee, allenando strutture nervose, muscolari e funzionali in modo molto intelligente. Attraverso un lavoro intenso e continuo si padroneggia la forza esplosiva, oltre ad andare ad incidere positivamente sui livelli neurologici funzionali, corticale, tronco-encefalico e spinale. Si lavora in modo isometrico ed isotonico di tipo propriocettivo, andando a coinvolgere il sistema neuromotorio capso-legamentoso, articolare-scheletrico e muscolare, senza lasciare nulla al caso.

La muscolatura sottoposta alla sollecitazione maggiore è quella profonda, che diventa più resistente, potente, flessibile, stabile, mentre quella esterna acquisisce forza elastica e più velocità. Per tutti questi motivi la pratica delle Arti Interne è molto più che consigliata a tutte le fasce d’età, uomini o donne, perché vanno ad agire in profondità, preparando i praticanti a tutto tondo. Vi aspettiamo per entrare in contatto con una realtà unica.

Riccardo Di Vito - Author

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione del sito o confermando tramite il tasto "Accetto" ne accetti l'utilizzo. Se vuoi saperne di più: Informazioni

INFORMATIVA SULL'USO DEI COOKIE

Questa informativa sull'utilizzo dei cookie è resa all'utente in attuazione del provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali dell'8 maggio 2014 "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" e nel rispetto dell'art. 13 del Codice privacy (D.Lgs. n. 196/2003). Questo sito utilizza cookie tecnici, propri e di terze parti, per consentire la corretta navigazione e per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso con l’obiettivo del miglioramento continuo del servizio.. In questa pagina sono riportate informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati e su come gestirli.


Definizioni

I cookie sono brevi frammenti di testo (lettere e/o numeri) che permettono al server web di memorizzare sul client (il browser) informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone). Tecnologie similari, come, ad esempio, web beacon, GIF trasparenti e tutte le forme di storage locale introdotte con HTML5, sono utilizzabili per raccogliere informazioni sul comportamento dell'utente e sull'utilizzo dei servizi. Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".


Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie possiamo distinguere diverse categorie:


Durata dei cookie

I cookie utilizzati da questo sito terminano la propria validità al termine della sessione o dopo un tempo di inattività dell'utente fissato dal server.


Cookie tecnici di terze parti

Il sito si avvale del servizio Google Analytics che istanzia cookie tecnici di tipo analytics utilizzati per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso. Tali informazioni sono utilizzate ai fini del miglioramento continuo delle funzionalità, dell’organizzazione dei contenuti, del supporto delle diverse piattaforme e browser.


Gestione dei cookie

In generale l'utente può comunque decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Di seguito si forniscono i riferimenti alle istruzioni per disabilitare i cookie nei browser più diffusi, rese disponibili dai relativi servizi di supporto:

L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Per disabilitare unicamente i cookie di Google Analytics è possibile procedere come da istruzioni fornite dal servizio di supporto Google:

Chiudi