La pratica del Movimento - S.S.D. Il Cerchio a r.l.

La pratica del Movimento

Le Arti come il Qi Gong promuovo nella loro pratica il Movimento. Perché?

Muoversi è un aspetto naturale e spontaneo dell’essere umano, come il respirare, il pensare, il vivere le emozioni e molto altro.

Questo perché abbiamo un corpo fisico, soggetto a due grandi categorie di fattori:

quelli che lo squilibrano fino ad arrivare a malattie e patologie che nascono e si cristallizzano per varie ragioni e cause: un caso tipico di squilibrio è chi muove poco il corpo, con l’aggiunta di un fattore di non conoscenza dello stesso e del suo modo di funzionare, nonché con un modo di muoverlo  in modo difforme a come andrebbe fatto.

In questo ambito un esempio è dato da coloro che fanno un lavoro in ufficio:  tendono alla stasi e quindi all’indebolimento strutturale, nonché energetico; inoltre il muoversi male crea anche posizioni e modi di camminare, respirare, di fare ogni gesto, che  creano e mantengono un ritmo quotidiano costante di squilibrio: nascono problemi di vario genere e tipo che interessano muscoli, vertebre, legamenti fino agli organi interni. Questo può avvenire in un arco temporale variabile.

Altri fattori equilibrano il corpo, lo migliorano, lo mantengono in uno stato di funzionalità armonica.

I fattori equilibranti sono una delle componenti base della pratica, vale a dire che le Arti hanno sempre creato metodi e modi per attivare e  mettere in pratica ciò che ci fa Bene fisicamente e non solo.

Occorre dire che il corpo fisico presenta una serie di “abilità” che vengono nominate nell’energetica cinese con un  potere chiamato “Li”. Questo è l’espressione dell’energia “Jing” del Dan Tian “Inferiore”.

Da ciò nasce l’arte del muoversi in un certo modo attraverso una coscienza ed una conoscenza di come fare, tramite un lavoro pratico di equilibrio funzionale prima ed di uno sviluppo delle abilità poi.

L’equilibrio funzionale e lo sviluppo delle abilità sono legati e non distinti.

Il corpo è un’Unità fatta di molteplici unità che lavorano indipendentemente ma all’unisono: in breve il corpo è come un Orchestra che suona lo stesso spartito musicale.

Con la pratica le componenti emotiva e mentale tendono all’armonia, ricordando il detto “mens sana in corpore sano”.

Quindi il Tempo, che ognuno comunque ha e non ha solo per ciò che vuole e desidera, dipende solo come vogliamo usarlo. E la bellezza nelle Arti non è solo la componente Estetica superficiale, ma anche e soprattutto la Funzionalità Armonica Interiore.

Il Qi Qong è uno strumento-opportunità nonché una delle finestre più antiche del genere umano per accedere ad un universo ed un vivere nuovo,  basato sui tre principi dell’Armonizzazione, del Potenziamento e del Risveglio.

Shifu Fabio Rossetti

Riccardo Di Vito - Author

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione del sito o confermando tramite il tasto "Accetto" ne accetti l'utilizzo. Se vuoi saperne di più: Informazioni

INFORMATIVA SULL'USO DEI COOKIE

Questa informativa sull'utilizzo dei cookie è resa all'utente in attuazione del provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali dell'8 maggio 2014 "Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie" e nel rispetto dell'art. 13 del Codice privacy (D.Lgs. n. 196/2003). Questo sito utilizza cookie tecnici, propri e di terze parti, per consentire la corretta navigazione e per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso con l’obiettivo del miglioramento continuo del servizio.. In questa pagina sono riportate informazioni sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati e su come gestirli.


Definizioni

I cookie sono brevi frammenti di testo (lettere e/o numeri) che permettono al server web di memorizzare sul client (il browser) informazioni da riutilizzare nel corso della medesima visita al sito (cookie di sessione) o in seguito, anche a distanza di giorni (cookie persistenti). I cookie vengono memorizzati, in base alle preferenze dell'utente, dal singolo browser sullo specifico dispositivo utilizzato (computer, tablet, smartphone). Tecnologie similari, come, ad esempio, web beacon, GIF trasparenti e tutte le forme di storage locale introdotte con HTML5, sono utilizzabili per raccogliere informazioni sul comportamento dell'utente e sull'utilizzo dei servizi. Nel seguito di questo documento faremo riferimento ai cookie e a tutte le tecnologie similari utilizzando semplicemente il termine "cookie".


Tipologie di cookie

In base alle caratteristiche e all'utilizzo dei cookie possiamo distinguere diverse categorie:


Durata dei cookie

I cookie utilizzati da questo sito terminano la propria validità al termine della sessione o dopo un tempo di inattività dell'utente fissato dal server.


Cookie tecnici di terze parti

Il sito si avvale del servizio Google Analytics che istanzia cookie tecnici di tipo analytics utilizzati per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito stesso. Tali informazioni sono utilizzate ai fini del miglioramento continuo delle funzionalità, dell’organizzazione dei contenuti, del supporto delle diverse piattaforme e browser.


Gestione dei cookie

In generale l'utente può comunque decidere se accettare o meno i cookie utilizzando le impostazioni del proprio browser. Di seguito si forniscono i riferimenti alle istruzioni per disabilitare i cookie nei browser più diffusi, rese disponibili dai relativi servizi di supporto:

L'impostazione può essere definita in modo specifico per i diversi siti e applicazioni web. Per disabilitare unicamente i cookie di Google Analytics è possibile procedere come da istruzioni fornite dal servizio di supporto Google:

Chiudi